giovedì 18 luglio 2019
menu
In foto: Il grande cuore dei Crabs questa volta non basta. Per battere la Scavolini Spar Pesaro senza Peter Guarasci e senza German Scarone, rimasto in borghese per scelta tecnica, Il tabellino.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 16 mag 2007 00:51 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

i ragazzi di Ticchi avrebbero dovuto giocare una gara praticamente perfetta. E invece hanno tirato malino da due (46%), malissimo da tre (3/21, pari al 14%), contro il 54% dal campo dei marchigiani, e hanno dovuto alzare bandiera bianca, nonostante il predominio a rimbalzo (37-34), il +10 nel saldo perse-recuperate e una valutazione, seppur di un niente, più alta di Pesaro (89-88). Rimini, quasi sempre sotto nel punteggio (ultimo vantaggio romagnolo sull’11-8 al 3’40”) per l’ennesima volta in questa stagione ha avuto però il merito di non mollare mai. Neanche quando all’inizio del terzo parziale si è ritrovata, dopo una tripla di Morri, sotto di 13 (sul 36-49). Grazie anche alla zona ordinata da coach Ticchi, i biancorossi di casa hanno ricucito fino al -3 (sul 68-71 al 36′), non riuscendo ad impattare prima con il tentativo di Thomas poi con quello di Pinton. E’ sempre Hicks (22 punti per il panamense), ben coadiuvato da Fultz (autore di cinque punti di fila), a togliere le castagne dal fuoco alla Vuelle. Finisce 80-84, davanti a oltre 3mila spettatori. La Scavolini è avanti 2-0 nella serie, che ora si sposta all’Adriatic Arena.

Gara3 si giocherà venerdì sera alle ore 20,30. La partita sarà trasmessa in diretta su radio Icaro.

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
FOTO
Notizie correlate
La rassegna a Riccione

Ciné 2019, ecco il programma

di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna