martedì 19 febbraio 2019
In foto: Il 41% ha problemi di coppia, il 22% sul lavoro sia di natura sindacale che di mobbing, Il 9,75% di carattere abitativo: difficoltà economiche a sostenere l'affitto o a trovare casa dopo una separazione.
di    
lettura: 1 minuto
gio 19 apr 2007 17:02 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nel primo anno di attività si sono rivolti ai servizi per lei della provincia, 209 persone, l’83% donne, il 13% uomini che hanno usufruito in particolare dello sportello immigrazione per chiedere informazioni per le loro compagne o per la collaboratrice domestica da regolarizzare.
Quasi il 50% ha tra i 36 e i 55 anni, solo poco meno del 6% ha tra i 18 e i 25 anni e un grado d’istruzione medio alto: il 41,33% è diplomata, il 15% è laureata. Il 26% ha solo la licenza media inferiore.
Il 60% circa è italiana, più della metà proviene dal comune di Rimini, seguono Santarcangelo e Cattolica. Molte anche le straniere il 41,3% prevalentemente dell’Est Europa, seguite da Sudamerica e Nord Africa.
Lavorano e hanno figli, il 30% è disoccupata ma con figli. Il 37% è sposata, sono raddoppiate le conviventi il 6,5% delle quali ha figli, e le separate, diminuite le single. Il servizio più richiesto è stato la consulenza legale alla quale si è rivolto il 41,46% delle utenti, il 30% cerca consulenza per l’immigrazione il 17% sostegno psicologico dovuto a conflittualità coniugale rapporti con ex coniuge nella gestione dei figli o difficoltà personali: solitudine, disturbi alimentari.
La sede dei servizi per lei è a Rimini in piazzale Bornaccini 1
telefono 0541.634821
mail: perleiservizidonne@provincia.rimini.it

Notizie correlate
Mostra sulle ludopatie

Fate il nostro gioco

di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna