sabato 23 febbraio 2019
In foto: A causa dei lavori in via Battisti a Santarcangelo gli scout clementini in questi mesi sono riusciti ad entrare nella loro sede solo una volta.
di    
lettura: 2 minuti
ven 20 apr 2007 17:04 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

A dirlo gli stessi scout in una lettera aperta al sindaco Vannoni, che nei giorni scorsi, avrebbe detto invece che i lavori non avevano creato disagi. Gli scout lamentano anche di essere stati informati solo la settimana precedente l’inizio dell’intervento che non sarebbe stato più possibile entrare nelle loro sedi.

La lettera intergrale

Signor Sindaco,
abbiamo letto sulla stampa, con stupore ed amarezza, le sue dichiarazioni durante il Consiglio Comunale di martedì scorso 17 aprile.
Stando ai giornali Lei avrebbe affermato che in questi mesi di lavori in via Battisti non ci sono stati disagi. Siamo Capi scout e, nel caso non ne fosse stato informato, le comunichiamo che i disagi non sono mancati!
Dal 5 marzo scorso, giorno di inizio dei lavori, gli scout sono riusciti ad entrare nelle loro sedi su via Battisti solo una volta. E questo ha reso molto difficile portare avanti la nostra azione educativa.
Solo la settimana precedente l’inizio dei lavori, esattamente giovedì 1 marzo, siamo stati informati, e non direttamente, che dal momento dell’inizio dei lavori non sarebbe stato più possibile entrare nelle nostre sedi. Abbiamo cercato, con il responsabile comunale del cantiere, di trovare una soluzione che da una parte non intralciasse i lavori e che dall’altra ci permettesse il libero accesso alle sedi almeno il sabato pomeriggio. Secondo noi questo si sarebbe potuto agevolmente realizzare approntando nel fine settimana un piccolo passaggio lungo la parete che permettesse l’accesso alle sedi. Come dicevamo questo è stato fatto una sola volta in un mese e mezzo!
Senza suscitare polemiche abbiamo rinunciato ad utilizzare le sedi, nonostante sia stato calpestato il diritto di accedere ad una proprietà privata.
Normalmente in tutti i lavori di completo rifacimento delle strade (vedi Corso d’Augusto a Rimini) si approntano passaggi pedonali che permettono il libero accesso agli immobili che si affacciano sulla strada. Cosa che è puntualmente avvenuta per ristoranti, bar e esercizi commerciali che si trovano su via Battisti ma non per gli Scout. Perché? Forse perché per l’Amministrazione, un’Associazione educativa non è importante quanto un’attività commerciale?
A noi Scout sta a cuore la città, ma ci interessa ancor di più l’educazione dei ragazzi, che sono la cosa più importante (l’“I care” di don Milani), molto di più dei vantaggi economici e di immagine che i lavori porteranno, e che a leggere i resoconti del Suo intervento, sono l’unico metro di giudizio sul quale basare le scelte. Certo l’educazione non si vede, mentre una pavimentazione nuova ha certamente una maggiore visibilità! E, per favore, non taciti chi dissente da Lei con l’accusa di avere posizioni “ideologiche”.
Crediamo che i fatti verificatisi siano stati un segno di quanto poco l’Amministrazione Comunale, compresi coloro che si accreditano come rappresentanti del mondo cattolico, tenga in conto lo sforzo educativo trentennale dell’A.G.E S.C.I. (che mai ha chiesto aiuti di alcun genere alla stessa Amministrazione). Noi Scout non cerchiamo finanziamenti ma il rispetto da parte della nostra Amministrazione Comunale e la considerazione che merita il nostro impegno educativo con i giovani.
Ora che la pavimentazione davanti alle sedi è terminata, ci attendiamo di poter tornare ad accedervi liberamente già da domani.
Ci auguriamo, inoltre, di essere interpellati quando ad ottobre si prenderà la decisione definitiva su via Battisti. Siamo sempre stati disponibili a dare il nostro contributo alla Comunità!
Cordiali saluti
la Comunità Capi
______________________________

Altre notizie
L'incontro con Pietro Bartolo

Sono persone!

di Andrea Turchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna