14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Morì per difendere nipote; Montefiore chiede onoreficenza per gesto eroico

Valconca

6 marzo 2006, 13:53

in foto: Difese Angelina, la nipote di 16 anni, dalla violenza di un capitano delle SS, che lo ferì prima al collo e poi, visto che non desisteva, lo uccise con un colpo di pistola al petto.

Così morì Lazzaro Sanchini, la notte del 29 agosto 1944, nella campagna di Montefiore, dove era rifugiato con la famiglia.
La storia è stata di recente raccontata al sindaco di Montefiore, Filippo Berselli, che, pur dopo tanto tempo, ha deciso che il gesto di questo nonno meritasse ‘ammirazione, riconoscenza e rispetto’ da parte di tutti, e con delibera della giunta comunale, ha chiesto al Presidente della Repubblica ‘Il Riconoscimento al merito civile’ per Lazzaro Sanchini. La Prefettura di Rimini ha espreso parere favorevole, e la delibera è stata inviata al Ministero dell’Interno che la trasmetterà al Presidente della Repubblica per la decisione finale.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454