mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Un tavolo straordinario per affrontare con rapidità il tema della sicurezza sul lavoro. A chiederlo, dopo la morte di un operaio cinese avvenuta ieri in una falegnameria di Cerasolo, il vice presidente della Provincia Maurizio Taormina che ha scritto in proposito una lettera al vice Prefetto di Rimini Corona. Il testo della lettera:
di    
lettura: 1 minuto
gio 23 mar 2006 15:58 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Egregio signor Vice Prefetto, l’ennesimo incidente mortale sul lavoro segna ancora la nostra comunità riminese. La provincia di Rimini soffre un primato negativo per numero di incidenti sul lavoro anche nei confronti delle altre province della regione. Da circa un anno, la Provincia, in collaborazione con le organizzazioni sindacali e l’Als, ha attivato l’ufficio Sirs, competente per l’informazione ai responsabili per la sicurezza sul lavoro nelle aziende.

Alla luce anche degli ultimi luttuosi avvenimenti, necessita inaugurare una fase di maggior coordinamento tra gli Enti a cui sono assegnate le prerogative e i compiti di vigilare sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, per migliorare l’efficacia delle azioni atte a prevenire episodi e incidenti che purtroppo registriamo con sempre maggior frequenza…”.

La lettera del vice presidente prosegue: “Sono pertanto a chiederle che presso il suo autorevole ufficio venga aperto a tutti i soggetti istituzionali interessati un tavolo urgente e straordinario per affrontare con rapidità il tema in oggetto. La questione sicurezza sul lavoro sta turbando certamente l’opinione pubblica e l’intera comunità provinciale, occorre dare soluzioni per cercare di evitare il ripetersi di tragedie”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna