domenica 20 gennaio 2019
In foto: Si sono concluse oggi a Gambettola le operazioni di bonifica delle 220 granate e spolette angloamericane risalenti alla seconda guerra mondiale, ritrovate a novembre in un cantiere di via Verdi.
di    
lettura: 1 minuto
gio 30 mar 2006 19:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Gli uomini del Secondo Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, coordinati dai carabinieri della stazione locale, hanno impiegato tre giorni per far brillare gli ordigni.
Questa mattina nella cava Laterizi gambettolese sono state fatte esplodere le ultime trenta. Nel complesso, gli ordigni avevano una potenza pari a quella di quattro grosse bombe d’aereo ma, grazie al frazionamento dell’operazione in tre giorni, la popolazione non ha avuto alcun disagio.
Sarà invece fatto brillare la mattina di domenica 14 maggio l’ordigno bellico ritrovato a Rimini vicino a via Montescudo.
Si tratta di una bomba d’aereo inglese dal peso di 500 libbre, risalente alla seconda guerra, impossibile da rimuovere, per cui gli artificieri del Secondo Genio Pontieri dovranno farlo brillare sul posto. L’operazione, oltre all’evacuazione della zona, comporterà anche la momentanea chiusura dell’A14 tra Rimini Sud e Riccione.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna