16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Riqualificazione Miramare. Peri risponde a Piva: da RFI c’é impegno

Rimini

13 febbraio 2006, 19:08

in foto: Il Consigliere Regionale riminese Roberto Piva (Margherita) trasmette la risposta dell'assessore regionale ai Trasporti Alfredo PEri a una sua interrogazione sul futuro della Stazione ferroviaria di Miramare:

In riferimento alle questioni sollevate dal Consigliere si premette innanzitutto che la valenza dell’area costiera riminese è da tempo al centro della programmazione regionale.
Per quanto più strettamente richiesto dal Consigliere la Regione vede favorevolmente la gestione congiunta delle piccole stazioni e delle fermate ferroviarie tra RFI e le Amministrazioni Comunali in quanto, qualora questa avvenga in accordo e con l’obiettivo condiviso di offrire un servizio al cittadino-utente, è in grado di risolvere situazioni di disagio e degrado garantendo il decoro e la qualità delle aree aperte al pubblico. La Regione, peraltro, pur offrendo sempre la propria disponibilità, ha lasciato piena autonomia agli Enti Locali ritenendo l’onere della gestione dell’edificio di stazione una funzione che non possa essere imposta ma scelta da ogni Amministrazione quale incentivo all’utilizzo del trasporto pubblico. Ciò non toglie che si sia fatta promotrice di iniziative coinvolgenti più realtà di un’area provinciale od abbia veicolato le richieste degli Enti Locali presso la Società RFI che solitamente le accoglie favorevolmente. In particolare per quanto attiene la stazione di Rimini Miramare, i Responsabili di RFI, sentiti al riguardo, hanno dato la piena disponibilità a raggiungere un accordo per riqualificare la stazione data soprattutto la sua valenza turistica, dando la loro disponibilità ad un incontro già dalle prossime settimane.
Per quanto attiene ai servizi ferroviari alla Regione è ben presente la necessità di collegare con il treno la zona alberghiera di Miramare con quella fieristica di Rimini. Anche dietro sollecitazione degli Enti Locali riminesi si è pertanto modificata la programmazione dei servizi ferroviari 2006. In occasione delle fiere del 2006 infatti diventano 4 i treni della linea Bologna-Ancona che effettuano entrambe le fermate, assicurando sia l’afflusso al mattino che il rientro agli alberghi nel pomeriggio.

Alfredo Peri

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454