19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Intitolare spazio a Martiri Foibe: aria tesa in Consiglio Comunale

PoliticaRimini

10 febbraio 2006, 09:17

in foto: Aria tesa giovedì sera in Consiglio Comunale a Rimini. A riscaldare gli animi, l'accusa all'Amministrazione di non avere ancora dedicato uno spazio cittadino, come promesso, ai martiri delle Foibe.

Per protesta, i gruppi di Forza Italia e Alleanza Nazionale hanno abbandonato la sala del Consiglio.
A dare il via al dibattito, un’interrogazione presentata dal capogruppo di AN Gioenzo Renzi che chiedeva se il comportamento inadempiente del sindaco potesse configurare l’ipotesi di omissione di atti di ufficio.
Pubblichiamo l’interrogazione di Renzi:

Intitolare il Giardino di Piazzale Carso alle Vittime delle Foibe
Il Sindaco rispetti la volontà del Consiglio Comunale e ponga fine alle discriminazioni

Il sottoscritto Consigliere Comunale Gioenzo Renzi,

ricordato

che il Parlamento italiano ha approvato il 30 Marzo 2004 la Legge istitutiva del “Giorno del Ricordo “ in memoria delle Vittime delle Foibe che all’art.2 stabilisce “ nella giornata del 10 Febbraio di ogni anno, per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, e’ favorita da parte di istituzioni ed enti la realizzazione di studi, convegni, incontri, e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende” ;

che proprio il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi per rimarcare che “la tragedia delle Foibe fa parte della memoria di tutti gli Italiani” ha conferito ieri la Medaglia d’Oro al Valor Civile a Norma Cossetto, giovane studentessa istriana infoibata nel 1943 ;

che il Consiglio Comunale con Delibera n.148 del 25.11.2004 ha approvato un Ordine del Giorno che impegnava il Sindaco a “ procedere sollecitamente ad intitolare i Giardini di Piazzale Carso alle Vittime delle Foibe “ ;

che nonostante il sollecito del sottoscritto rivolto per lettera al Sindaco in data 25.1,2005 volto ad accelerare l’adozione da parte della Giunta della relativa Delibera di esecuzione dell’ODG del Consiglio Comunale e la risposta del 26.1.2005 del Dirigente della Toponomastica che informava che la delibera era gia’ stata istruita e posta all’attenzione del Sindaco per essere sottoposta all’approvazione della Giunta Comunale;

che nonostante il telegramma inviato dal sottoscritto sempre al Sindaco il giorno 7.2.2005 per chiedere ancora l’approvazione urgente della suddetta Delibera;

sottolineato

che la risposta del Sindaco ai suddetti solleciti e’ stata resa pubblica con un Comunicato Stampa del 10 Febbraio 2005 in cui si affermava “ ritengo sia stato un segno importante da parte del Consiglio Comunale di Rimini l’approvazione, 3 mesi fa , di un ODG sull’argomento, un ODG al quale verra’ data concretezza, nel rispetto, cosi’ come avviene negli analoghi casi di intitolazione dei luoghi pubblici, dei percorsi amministrativi. Non tema il Consigliere Renzi, io non scappo “;

visto

che in attesa della installazione della targa ” Giardino Vittime delle Foibe ” in un Giardino peraltro senza nome e’ gia’ trascorso più di un anno dal momento che la pratica perfezionata dal Dirigente e’ sul tavolo del Sindaco, mentre nel frattempo si e’ proceduto velocemente alla approvazione e realizzazione del Monumento ai Caduti nei Lager (tre mesi) , del cippo commemorativo nella zona dell’Arco d’Augusto alla pattuglia di soldati canadesi entrata in Rimini il 21.9.44 , al cambio di denominazione di Piazza Tripoli in Piazza Marvelli e alla intitolazione di altre vie e giardini,

che mentre per la Celebrazione del Giorno della Memoria , il 27 Gennaio 2006, in ricordo delle Vittime dei Lager, l’Amministrazione Comunale assieme a Provincia e Regione ha promosso ben 14 manifestazioni dal 24 Gennaio all’8 Aprile 2006, per ricordare le Vittime delle Foibe, nonostante le disposizioni da una Legge e l’invito del Presidente della Repubblica, niente e’ stato promosso dalla Amministrazione Comunale;

chiede

1)per quali ragioni l’ODG di intitolare i Giardini di Piazzale Carso alle Vittime delle Foibe , approvato dal Consiglio Comunale il 25.11.2004 senza alcun voto contrario, non ha dopo 15 mesi , avuto alcun seguito da parte del Sindaco

2)che fine ha fatto la Delibera predisposta al riguardo dal Dirigente della Toponomastica fin dal 26.1.2005 e per quale motivo non e’stato ancora portata dal Sindaco in Giunta e approvata;

3)se il comportamento del Sindaco non sia omissivo e inadempiente nei confronti del Consiglio Comunale e cio’ non possa configurare l’ipotesi di omissione di atti di ufficio;

Il resoconto della seduta di giovedì:

A-1 elezione componenti della commissione elettorale comunale nella composizione prevista dal decreto legge n. 1 del 03/01/2006 convertito in legge n. 22 del 27/01/2006.

Dal voto sono risultati eletti membri effettivi della commissione i consiglieri comunali Gambuti, D’Alessandro, Bernabé; supplenti i consiglieri Zilli, Righini, De Santi.

I lavori del Consiglio sono proseguiti senza la presenza dei consiglieri comunali dei gruppi di Alleanza nazionale e Forza Italia, al termine della prima votazione, hanno lasciato l’aula in segno di protesta.

1 Regolamento comunale per il corretto insediamento urbano e territoriale degli impianti per la telefonia mobile e la minimizzazione dell’esposizione ai campi elettromagnetici. Approvazione. Approvato con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione del gruppo Rimini riformista;

2 Programmazione dei punti vendita esclusivi e non esclusivi per la diffusione della stampa quotidiana e periodica, in attuazione del decreto legislativo 24.04.2001 n. 170 – approvazione piano di localizzazione e criteri. Approvato con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione del gruppo Rimini riformista;

3 Piano particolareggiato di iniziativa privata denominato “Corpolò” – approvazione. Approvato con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione del gruppo Rimini riformista;

4 Variante al p.p. “via nota via rimembranze” scheda di prog. 13.21. Approvato con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione del gruppo dello Sdi.

Il Consiglio comunale si è quindi sciolto dopo la presentazione del ‘Piano generale del sistema fognario del Comune di Rimini’.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454