domenica 22 settembre 2019
menu
In foto: Gli ultimi otto giorni della vita di Sancta Teresia Benedicta a Cruce, ovvero Edith Stein in campo di concentramento saranno raccontati in “A piedi scalzi”, un'opera in musica messa in scena alla sala dell'Arengo di Rimini, in occasione della Giornata della Memoria.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 27 gen 2006 17:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Lo spettacolo ,promosso dall’associazione “Il portico del Vasaio”, è in programma il 1 febbraio alle 8,30 per le scuole e alle 21 per il pubblico.

LA presentazione dello spettacolo:
musica di ALESSANDRO NIDI
libretto di GIAMPIERO PIZZOL
voce recitante LAURA AGUZZONI
cantante solista DANIELA PICCARI
L’Opera si presenta come un Oratorio suddiviso in Otto parti in considerazione degli ultimi otto giorni di vita di Edith Stein trascorsi in campo di concentramento.
Otto sono i movimenti della musica che sottolineano i vari passaggi della vita di Edith Stein: l’infanzia in una famiglia
ebrea a Breslau, le domande della giovinezza, la passione per la filosofia di Husserl nell’Ateneo di Gottinga, la conversione al cattolicesimo, la scelta del Carmelo con tutte le prove che il destino della Germania di quei tempi
impone e infine la morte ad Auschwitz.
Il clima che la musica di Nidi cerca di ricreare è uno spazio e un tempo perchè la parola della Stein possa risuonare fino a farsi domanda, canto e preghiera citando ora lo Yiddish ebraico, ora Bach, ora il canto gregoriano, utilizzando i timbri degli archi, delle percussioni e dei fiati al servizio
delle otto cantiche del libretto.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna