giovedì 5 dicembre 2019
menu
Cronaca Rimini

Viserba: 75enne muore in bici in via Morri travolto da camion

In foto: Muore sul colpo travolto da un camion. Era un imprenditore dei cinema locali, tra cui il cinema Astra di Bellaria, di cui era socio, l'anziano morto oggi in un incidente che ha lasciato sgomenta Viserba.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 4 nov 2005 16:13 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La sua bici rossa è rimasta lì, per tragica ironia della sorte, proprio davanti a dei manifesti funebri. Il 75enne viserbese Alberto Zignani, è invece finito alcune decine di metri più in là, trascinato dalla ruote posteriori di un camion. Il terribile incidente è avvenuto alle 9.30 in via Morri a Viserba, vicino all’incrocio con via Sacramora, proprio davanti alla Stazione dei Carabinieri di Viserba e a pochi passi dal plesso scolastico. Ancora da chiarire l’esatta dinamica: il camion, guidato da un 29enne operaio di una ditta di escavazioni riminese, nato a L’Aquila e residente a Rimini, è stato posto sotto sequestro.
Zignani, che abitava lì vicino, non aveva con sé documenti e il suo corpo era irriconoscibile. A lui, però, si è risaliti presto: a Viserba lo conoscevano in molti. In passato, aveva gestito uno dei cinema della frazione, dove oggi c’é un supermercato. All’ispettore Capo della Polizia Municipale Maurizio Garutti è toccato il doloroso compito di raccontare l’accaduto ai familiari, arrivati sul posto alle 11.30, quando il corpo straziato era già stato portato via. Via Morri, durante i rilievi, è stata chiusa al traffico e riaperta intorno a mezzogiorno.
Una tragica fatalità che però é conferma della difficile viabilità di Viserba, dove traffico pesante e leggero devono convivere a stretto contatto. Proprio un camion, sempre in via Morri, nel novembre di un anno fa fu protagonista di un altro spaventoso incidente: l’autocarro che fu investito da un treno dopo essere rimasto bloccato in mezzo alle sbarre per un ingorgo al passaggio a livello. Una tragedia, per fortuna, solo sfiorata. E solo fino a poche settimane fa in via Beltramini, che di via Morri è il proseguimento lato monte, erano esposti lenzuoli di protesta dei cittadini contro l’invasione di camion per i lavori del nuovo insediamento.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna