lunedì 22 luglio 2019
menu
In foto: Le sconfitte fanno venir voglia d'impresa al Rimini. Così, dopo tre battute d'arresto i biancorossi erano stati corsari a Brescia, campo violato finora solo dalla truppa di Acori.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 22 nov 2005 08:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Così, dopo le due sconfitte con Atalanta e Catania, i romagnoli si sono imposti allo “Scida” di Crotone, dove prima di loro aveva banchettato solo il Vicenza.
E’ stata la vittoria della determinazione, arrivata al termine di una gara accorta. Al centro della difesa Milone torna a far coppia con Porchia, premiato prima del fischio d’inizio dai suoi ex tifosi. A sinistra confermata fiducia a Manfredini. A centrocampo Baccin viene preferito a Trotta. A sinistra gioca Valiani. In attacco Ricchiuti e Floccari.
Nel primo tempo si registrano solo conclusioni dalla distanza. La prima è di Jeda, sfera a lato al minuto 11.
La replica biancorossa non si fa attendere: la punizione di Cascione è potente ma centrale, Soviero ci mette i pugni. E’ il 12′.
Al 19′ ci prova Nocerino, pallone oltre la traversa.
Tre minuti dopo Porchia da calcio da fermo da posizione defilata chiama al volo l’estremo calabrese.
Al 44′ Cascione per Valiani, il cui destro costringe Soviero alla parata a terra.
Episodio da moviola nel recupero: Jeda sfrutta un liscio di Milone e viene fermato così da Porchia. Rizzoli di Bologna lascia proseguire.
La ripresa inizia con Ferrari al posto di uno spento Guzman.
Neanche un giro di lancette e Juric imbecca su punizione Rossi, la cui girata di testa è alta.
E’ ancora il difensore rossoblu ad avere una buona chance al 5′. Cross di Cardinale, Dei smanaccia proprio sui piedi di Sedivec, il cui tiro trova sulla traiettoria la testa di Rossi, pallone oltre la traversa.
Al 19′ Rimini pericoloso nuovamente su calcio piazzato. Questa volta va alla battuta Valiani, Soviero respinge.
Al 24′ Jeda dribbla mezza difesa biancorossa, poi spara a fil di palo.
Al 28′ arriva il gol partita: Manfredini avanza e mette al centro, Scardina respinge di testa, Baccin si aggiusta la palla sul sinistro e la calcia con precisione millimetrica. La sfera accarezza il palo prima di adagiarsi in fondo al sacco. Per l’esterno destro di Acori è il primo centro in biancorosso.
Il Rimini sfiora a più riprese il raddoppio. Al 33′ traversone di uno scatenato Baccin, contatto aereo tra Valiani e Scarlato, Floccari tenta la girata, pallone alto.
Al 37′ Manfredini guadagna il fondo e porge a Ricchiuti un assist che il gaucho avrebbe potuto sfruttare meglio. Conclusione debole che non crea grattacapi a Soviero.
E’ però il Crotone ad avere l’ultima opportunità, al 49′. Fallo di Manfredini su Ferrari. La punizione di Juric non va distante dal bersaglio.
Finisce 1-0.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna