venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Resta in carcere Giuseppe Cutugno, il 36enne muratore originario di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio:
di    
lettura: 1 minuto
gio 13 ott 2005 17:40 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

lunedì Cutugno ha ferito con una coltellata al petto, nel pieno di una violenta discussione, un 17enne di Vibo Valentia (Catanzaro) nipote del titolare dell’impresa edile con cui stava lavorando alla costruzione di una palazzina a
Cattolica.
Lo ha disposto il Gip del tribunale di Rimini Lorena Mussoni dopo l’interrogatorio di convalida di questa mattina. Cutugno era difeso dall’avvocato Giovanni Chiarini di Urbino. Il muratore siciliano al giudice ha detto di aver
brandito il coltello, da cucina e usato tutti i giorni per affettare il pane nella pausa pranzo in cantiere, per difendersi dall’aggressione verbale del giovane e di altri congiunti del
ferito con cui da tempo i rapporti si sono incrinati per via di alcune rivendicazioni salariali da lui avanzate, e fino a lunedì scorso inevase.

Notizie correlate
di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna