Calcio. Turno da dimenticare. Sconfitte per Rimini, San Marino e Bellaria

Provincia Sport

3 ottobre 2005, 18:20

in foto: E' stato un fine settimana nefasto per le formazioni professionistiche della provincia. Alla sconfitta subita sabato dal Rimini al "Romeo Neri" per mano della Triestina, terzo stop di fila per i biancorossi, si sono aggiunte ieri quelle di San Marino e Bellaria-Igea Marina. www.tuttalac.it

I titani sono stati superati in casa dalla capolista Spezia, gol partita dell’ex biancazzurro Pelatti al sesto del primo tempo. I ragazzi di Vilmer Ferri sono tornati a mani vuote da Ancona, nonostante una buona prova. Bellaria in vantaggio dopo un giro di lancette grazie al solito Silva Reis. Pareggio dei dorici al 5′ con Mortelliti e gol decisivo, al 7′ della ripresa, di Gaeta. 2-1 per i marchigiani.

Al Riccione il derby di sabato sera con il Santarcangelo (1-0 il finale). Decide un colpo di tacco di Bellocchi al 48′ del primo tempo. Da registrare l’espulsione lampo di Lepri, cacciato dopo appena tre giri di lancette.

Sorride il Verucchio, che batte 3-2 il Mezzolara, proponendo ancora un Damato versione super. Apre le danze Zagnoli su rigore al 3′. Nella ripresa la doppietta del bomber di Barletta: a segno all’8′ e alla mezzora. Gli ospiti accorciano le distanze con Padovani al 43′ e Ravaglia al 48′. Al 39′ sempre della seconda frazione Antonelli viene espulso per gioco falloso. Finisce 3-2.

Piange il Cattolica, batutto a Cento dalla rete di Borghi al 40′. 1-0 per la Centese.

Pareggio in rimonta, infine, per i “Campioni” del Cervia. Alla doppietta di Fermi, in gol al 41′ del primo tempo e al quarto d’ora della ripresa, rispondo Aruta dagli undici metri al 39′ della seconda frazione e Suprani in pieno recupero. 2-2.

Il Servizio sulla partita del Rimini:

Con la Triestina arriva per il Rimini la terza sconfitta consecutiva, nel giro di una settimana. La crisi in casa biancorossa è ufficialmente aperta, ma guai a lasciarsi prendere dal panico, rinnegando in un momento in cui tutto gira per il verso storto ciò che è stato costruito negli ultimi anni. La rinascita deve passare per quello che è il credo calcistico dei romagnoli, magari eliminando quelle sbavature che se in C potevano passare inosservate in B vogliono dire sicuro castigo.
Assenti per infortunio D’Angelo, Mastronicola e Rabito. Rientra, dopo 20 giorni di assenza, Di Giulio. Porchia ha scontato la squalifica. Al suo fianco Acori schiera a sorpresa Digao.
Dopo neanche due giri di lancette ponte di Godeas, Kyriazis ha subito il pallone buono. Il difensore greco ha il tempo per prendere la mira, ma coglie solo l’esterno della rete.
Al 16’ Ricchiuti ci prova dal limite, pallone a fondo campo non di molto.
Al 22’ Ricchiuti in profondità per Floccari, anticipato in corner da Peccarisi.
Sugli sviluppi dell’angolo il Rimini passa: Ricchiuti scambia con qualche difficoltà con Motta, Di Giulio dà profondità all’azione, Floccari approfitta di un errore di Peccarisi e trafigge Rossi. Secondo gol consecutivo per l’attaccante calabrese.
Alla mezzora Motta e Ricchiuti duettano, pallone troppo lungo per Floccari.
Al 36’ la Triestina pareggia: Rigoni approfitta di un Bravo claudicante a causa di una botta presa poco prima per guadagnare il fondo e mettere al centro un pallone perfetto per l’incornata di Kyriazis, lasciato troppo libero per non colpire.
Al 42’ Floccari cerca Ricchiuti, Peccarisi intercetta, allora Floccari va alla battuta, Rossi mette in corner. Sugli sviluppi del conseguente corner l’estremo giuliano deve concedere il bis sullo stacco di testa di Digao.
Rabbia biancorossa al 47’ perché il direttore di gara, Dattilo di Locri, manda le squadre negli spogliatoi con Ricchiuti pronto a calciare a rete, su assist di Floccari.
La ripresa si apre con una bella azione in verticale del Rimini: Caracciolo per Motta, che serve Ricchiuti. Tiro debole che Rossi non ha difficoltà a bloccare. E’ il 4′.
Al 7’ cross dalla trequarti di Rigoni per Godeas, Digao manca l’impatto con il pallone e per il capitano degli alabardati è un gioco da ragazzi superare in spaccata Dei. 2-1.
Al 18’ Floccari mette il turbo e va via a sinistra. Il suo cross viene smanacciato da Rossi, che poi anticipa Trotta, pronto al tap-in.
Al 20’ la punizione di Bau viene neutralizzata in due tempi, con affanno, da Dei. Brividi per i supporters romagnoli.
Al 28’ è Porchia a provarci d calcio da fermo, anche Rossi risponde presente.
Un giro di lancette dopo nessun triestino è lesto a raccogliere l’invito dalla bandierina di Di Venanzio.
Al 33’ Ricchiuti per Moscardelli, anticipato dalla retroguardia ospite.
Al 35’ Tasso in profondità per Floccari, che calcia malamente a lato.
Al 39’ cross di Trotta, stacco di Moscardelli, sfera che gonfia la rete dalla parte sbagliata.
Azione fotocopia al 44’: Trotta per Moscardelli. Rossi si accartoccia.
Finisce 2-1 per la Triestina. E mercoledì ancora un turno infrasettimanale: per il recupero della terza giornata il Rimini sarà di scena a Brescia.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454