sabato 16 febbraio 2019
In foto: La Provincia non può pagare i danni causati dalla sola Amministrazione comunale di Verucchio. La denuncia arriva da Giuliano Giulianini, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Provinciale, che ha presentato un'interrogazione al presidente Fabbri. Il testo:
di    
lettura: 2 minuti
mar 27 set 2005 16:57 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Al Sig. Presidente dell’ Amministrazione Provinciale di Rimini
– Sede –

Il sottoscritto Giuliano Giulianini Consigliere Provinciale, capo gruppo del Gruppo Forza Italia di questa Amministrazione,

PREMESSO

che a seguito delle elezioni amministrative del 1975 nel Comune di Verucchio, si verificò un cambio della maggioranza politica che fino allora aveva amministrato il paese;

che la nuova amministrazione, appena insediata, ritenne di revocare alcune concessioni edilizie rilasciate dalla Giunta precedente;

che la sig. ra Celli Elisabetta, ritenendosi danneggiata da tali provvedimenti, intraprese una idonea azione legale contro gli stessi;

che una sentenza del Consiglio di Stato nel 1990 stabilì definitivamente le buone ragioni della sig. ra Celli ed una ulteriore sentenza del Tribunale di Rimini, ha recentemente determinato il risarcimento dal Comune di Verucchio in circa 1.100.000 euro;

che notizie riferibili all’ amministrazione del Comune di Verucchio, paiono indicare la possibilità che la Provincia intervenga in aiuto al Comune per pagare la somma di cui sopra;

ciò posto,

INTERROGA

la S.V. per sapere:

se sia vera o meno, l’ intenzione della Provincia di contribuire a pagare, assieme al Comune di Verucchio, l’ ingente somma di cui sopra?

nel caso in cui vi sia questa intenzione, quali sono le procedure amministrative e le Leggi che consentirebbero questo intervento?

ed anche, se le Leggi lo consentissero, se non ritenga comunque iniquo che tutti i cittadini della Provincia di Rimini, contribuiscano a pagare un danno arrecato dalla sola amministrazione di Verucchio?

Quanto sopra, a maggior ragione, se ricordiamo che il danno quantificato, sembra si riferisca al periodo 1976-1992 e che quindi rimarrebbe ancora da quantificare il restante periodo dal 1992 ad oggi e che se la Provincia intervenisse per la somma attualmente già definita, tutto lascerebbe a pensare che dovrebbe rispondere anche per l’ ulteriore risarcimento.

In attesa di risposta ringrazia e porge distinti saluti.
Il Capo Gruppo F.I.
Rimini 27/09/2005 Cons. re Giuliano Giulianini

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna