Indietro
menu
Rimini

Variante Marecchiese a Corpolò: l'ass. Arlotti ribatte a Santarcangelo

In foto: Prosegue il botta e risposta tra Rimini e Santarcangelo sulla variante alla Marecchiese che interessa Corpolò (vedi notizia: 'Una replica a Rimini' delle 13.11). All'amministrazione clementina ribatte l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Rimini Tiziano Arlotti con una dichiarazione che pubblichiamo:
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 19 gen 2005 19:19 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Stupisce, anzi lascia addirittura esterrefatti l’affermazione fatta oggi dal Comune di Santarcangelo attraverso una nota stampa, nella quale si fa riferimento a un presunto mancato coinvolgimento di quell’Amministrazione sul progetto di realizzazione di una nuova circonvallazione in località Corpolò da parte del Comune di Rimini. Intervento per intero sul territorio comunale di Rimini al fine di mettere in sicurezza e migliorare la vivibilità dell’importante centro abitato.

Stupisce, anzi lascia addirittura esterrefatti visto e considerato che lo stesso Comune di Santarcangelo è firmatario, insieme a Provincia, Comune di Rimini e Comune di Verucchio, di un importante protocollo d’intesa in cui sono elencati tutti gli interventi sul territorio provinciale per la messa in sicurezza della ‘Marecchiese’. In tale accordo spicca per importanza l’intervento di costruzione della circonvallazione a Corpolò. Ricordo agli smemorati amministratori santarcangiolesi che il suddetto protocollo d’intesa è stato siglato nella sede della Provincia di Rimini, gli stessi uffici dove successivamente sono avvenuti almeno altri tre incontri (l’ultimo presieduto dal Presidente della Provincia, appena rieletto) ai quali hanno partecipato anche Assessori del Comune di Santarcangelo.
Questi sono fatti, non fantasie; questi sono atti firmati e non barzellette.

Detto questo, rammento che un analogo accordo di programma è stato sottoscritto dalle Amministrazioni di Rimini e di Santarcangelo a favore dell’area di San Vito. Questo patto è stato onorato in ogni sua parte dal Comune di Rimini mentre ancora resta da realizzare la rotatoria tra via Vecchia Emilia- via Tosi- via Tolemaide (per la quale il Comune di Rimini ha messo in atto tutte le procedure necessarie) la cui competenza per la realizzazione è interamente del Comune santarcangiolese. Attendiamo con ansia che venga rispettato anche questo accordo. Nel frattempo continuo a rimanere stupito, anzi esterrefatto per questo colpo di sole in una giornata di neve”.