Indietro
menu
Rimini

Pugno duro contro il vetro: l'ordinanza estesa a tutto il territorio

In foto: Non c'é pace per i gestori di locali. Mentre ancora in molti devono adeguarsi alle nuove leggi antifumo, arriva anche una nuova normativa antivetro.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 18 gen 2005 13:25 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In sostanza, si tratta di un’estensione a tutto il territorio cittadino dell’ordinanza emanata a novembre per i locali del centro storico, quella che sanciva il divieto di far uscire il vetro dai locali.
Dalle 22 la somministrazione delle bevande potrà avvenire solo tramite bicchieri: vietato lasciare nelle mani dei clienti bottiglie di vetro. Per quanto riguarda invece l’asporto di alcolici, vietato vendere contenitori di vetro dalla portata uguale o inferiore ai 66 centilitri.
E se per terra dovessero rimanere dei cocci o altri rifiuti, spetta agli esercenti portarli via: per loro è infatti previsto l’obbligo di pulire il suolo pubblico davanti ai loro locali entro l’ora successiva alla chiusura.
Cresce anche la responsabilità dei gestori per i clienti chiassosi: in caso di ripetute situazioni di disturbo all’esterno, è previsto l’anticipo dell’orario di chiusura dell’esercizio. Insomma, attenzione che i clienti fumino all’esterno, e che lo facciano in silenzio.
Se l’amministrazione insiste su necessità dettate dal rispetto dell’ordine pubblico, gli esercenti lamentano ancora una volta carichi di responsabilità troppo gravosi sulle loro spalle.

Le modifiche al regolamento di Polizia Municipale, approvate ieri in Commissione con l’astensione dei consiglieri minoranza, ora saranno sottoposte al vaglio del Consiglio Comunale.

 
Notizie correlate
di Andrea Polazzi