14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Il dialogo contro il disagio. La riflessione dopo l’operazione ‘Oblio’

Rimini

7 ottobre 2004, 12:57

in foto: L'operazione Oblio, che ha portato all'arresto di nove giovani riminesi accusati di spaccio nei confronti di minorenni, ha suscitato scalpore, soprattutto per le modalità: gli stessi spacciatori invitavano gli adolescenti al primo buco.

Un fatto, però, che apre anche una riflessione su quello che si può fare per non abbandonare i giovani a sé stessi.
Atti estremi che però sono l’approdo finale di un percorso, nato da un disagio che può toccare tutti.
Per qualcuno può diventare una picchiata verso il basso, a seconda di quanti passi si fanno verso i vicoli ciechi, di quanta forza si ha nel fare le proprie scelte.
Un disagio ancora rimediabile se si riescono però a leggere i richiami e i segnali che i ragazzi inviano.
Il punto di partenza è abbastanza preciso: il momento in cui il ragazzo si ritrova solo con il suo gruppo, senza altre persone, luoghi, attività a fare da riferimento concreto. Col rischio che il ragazzo più grande, quello che si tende a vedere come il leader, sia quello capace di spingerti verso la manovalanza del piccolo crimine. Situazioni più facili da trovare nelle periferie: ai Padulli c’é la parrocchia con un campo sportivo, tre bar, ma non una piazzetta o una sala di ritrovo.
Ai ragazzi servono luoghi ma più di ogni altra cosa proposte educative che, oltre che dalla parrocchia, devono arrivare da famiglia e istituzioni Dialogare con loro non è facile, ma è vitale, come spiega don Marco Foschi, parroco dei Padulli.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454