giovedì 21 marzo 2019
In foto: Il terrorismo; Iraq, medio Oriente e Cecenia; le elezioni statunitensi; la questione petrolifera; il lavoro che cambia e la crisi del welfare. Per tre giorni Rimini è diventata il centro della discussione su temi d'interesse globale:
www.piomanzu.com
di    
lettura: 1 minuto
mar 19 ott 2004 12:22 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

economisti, scienziati, politici, umanisti, scrittori e filosofi, infatti, si sono ritrovati sul palco del teatro Novelli per la 30esima edizione delle giornate internazionali di studio del Pio Manzù che quest’anno hanno avuto come titolo: “Isole senza arcipelago – Economie, moltitudini, Stati-nazione alla ricerca di una nuova sovranità”.
La giornata più ricca, con la diretta Tv su Rai due, si è svolta domenica.
Nella mattinata, infatti, si è tenuto il conferimento delle medaglie d’oro della Presidenza della Repubblica italiana.
Tanti gli intervenuti, come il presidente della Croazia Stjepan Mesic e il primo ministro libico Shukri Mohammed Ghanem premiati con la medaglia d’oro e il ministro italiano per l’attuazione del Programma di Governo, Claudio Scajola. Fra i presenti anche il Vescovo di Rimini, Monsignor Mariano De Nicolò.
I riconoscimenti sono andati a studiosi, politici, economisti e imprenditori, fra cui l’editore riminese Mario Guaraldi.
Tanti i momenti di confronto su temi d’attualità che in Rimini, come sostengono alcuni ospiti, trovano la platea ideale.

Fra i temi non poteva mancare la guerra in Iraq e la questione del ritiro delle truppe. Una possibilità secondo gli esperti, difficile da raggiungere.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna