16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Fabio Umena é rientrato da Cuba: il racconto della prigionia e dei soprusi

CronacaRimini

11 ottobre 2004, 09:00

in foto: E' rientrato a Rimini domenica pomeriggio Fabio Umena, il 46enne ispettore dalla polizia di Stato, rinchiuso per 8 giorni in una cella della stazione Immigrazione della polizia cubana, dopo la denuncia per maltrattamenti presentata dalla moglie cubana del figlio di 7 mesi avuto in Italia, dove la coppia viveva da 3 anni.

L’agente ha parlato di una
macchinazione messa in atto dalla convivente dopo avergli
comunicato la sua volontà di non voler tornare più in Italia.
C’era stata anche un’aggressione fisica e verbale, ha
raccontato Umena, da parte del fratello e della madre della
sua compagna, famosa attrice cubana. Anche il padre, musicista, é pcelebre: é
infatti percussionista dei Buena vista social club, la band che
negli ultimi anni ha portato la musica cubana ai vertici
delle classifiche musicali mondiali.

Umena ha raccontato la vicenda e il regime carcerario nello
studio del suo legale, l’avvocato riminese Maurizio Valloni, e ha raccontato di
“costrizioni fisiche, cibo immangiabile, sporcizia” e di
pressioni psicologiche. Quando venne rinchiuso in cella il
secondino comunicò agli altri detenuti che ”l’italiano é un
poliziotto”; giovedì scorso, dopo aver
comunicato l’intenzione di rientrare in
Italia, ”dalle 8 del mattino alle 19 – ha detto Umena – ho atteso inutilmente di
raggiungere l’aeroporto come invece mi era stato assicurato’. Il poliziotto ha poi raccontato
di come gli furono negate le schede telefoniche dopo l’unica
telefonata fatta all’ex convivente a seguito di una chiamata
fatta dal ministro degli Interni in persona che chiedeva
spiegazioni su tanta libertà concessagli.
“Per la mia
detenzione ho dovuto pagare 249 euro al giorno ha spiegato – 21
solo per il trasferimento in aeroporto”.
Gli é stato anche chiesto qual é la cosa di cui
adesso ha più paura:
”entrare in casa e non trovare più mio figlio, la cosa più
bella della mia vita”, ha risposto.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454