martedì 24 settembre 2019
menu
In foto: Due giorni 'squisiti' a San Patrignano. Sabato e domenica la comunità di recupero sui colli di Rimini, si trasformerà in un piccolo villaggio del gusto con eventi ed appuntamenti da gourmet:
www.sanpatrignano.org
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 7 ott 2004 19:00 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Esperienze percettive su bistecca, birra, formaggi, caviale italiano e sakè giapponese, o se preferite, analisi sensoriali di olio d’oliva, culatello, aceto balsamico di Modena e cioccolato.
E’ la proposta della prima edizione di “Squisito! Il made in Italy nel piatto” nella comunità di San Patrignano. Tra i workshop dedicati a sapori, storia e tradizioni dei cibi sono previsti anche due incontri: il primo, sabato, sulla formazione professionale nel settore enogastronomico dal titolo “cuochi, barman e camerieri. La sfida della formazione”.
Tra gli altri, sono attesi Luca Cordero di Montezemolo, Vittorio Sgarbi e Letizia Moratti, il secondo, domenica, sull’importanza della qualità dei prodotti dal titolo “il cibo. Petrolio dell’Italia?” con il presidente della regione Vasco Errani e il ministro alle politiche agricole Gianni Alemanno. Ma il vero fiore all’occhiello sarà l’enogastronomia.
Ogni giorno la cucina di San Patrignano sforna 4.000 pasti. L’80% degli alimenti, a cominciare dal vino frutto degli 84 ettari di vigneti della comunità, passando da pane, pasta, latte, formaggi, verdure, carne e dolci é griffato “sanpa”.
Sabato e domenica sarà anche l’occasione per avere un assaggio della locanda di San Patrignano, il ristorante già da anni nei pensieri di Andrea Muccioli, che dovrebbe vedere la luce nel 2005.

Int. Andrea Muccioli presidente comunità San Patrignano

Domani alle 18.30, Riccione rinnoverà il legame d’amicizia che la lega alla comunità di recupero, nato in occasione del concorso ippico di SanPa, con un’anteprima della manifestazione: al Blue Bar in viale Ceccarini andrà in scena “crudità d’autore, dall’acqua al piatto”, un talk show con assaggi di pesce e vino dei colli di San Patrignano.

Il consigliere regionale di F.I. Marco Lombardi plaude alla manifestazione “Squisito, il Made in Italy nel piatto”, organizzata dalla Comunità di San Patrignano “che – scrive Lombardi in una nota – mostra ancora una volta il proprio attaccamento al territorio della provincia di Rimini”.
“E’ sicuramente una iniziativa di grande rilievo – aggiunge Lombardi- che permetterà ai cittadini del riminese non solo di apprezzare alcune delizie enogastronomiche ma di poter accedere alle strutture della comunità e comprendere da vicino l’opera e la filosofia che guida l’impegno di tanti operatori e dei propri ospiti”.
“C’è qualcosa – conclude il consigliere regionale – che a mio parere stona in questa iniziativa. E’ la mancanza di un ruolo della Città di Rimini, come capoluogo della Provincia, come istituzione che mi lascia perplesso. Forse a causa dei non buoni rapporti che l’amministrazione comunale di Rimini intrattiene con la Comunità, a beneficiare di questa iniziativa è Riccione, che ospiterà l’anteprima della manifestazione. Riccione sicuramente merita questa attenzione ma Rimini ancora una volta arriva dopo”

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna