venerdì 18 gennaio 2019
In foto: La Regione ha delineato la propria legge per il condono edilizio, come previsto dalla Corte Costituzionale. Rispetto alle norme stilate dal Governo, sono previste diverse modifiche:
di    
lettura: 1 minuto
ven 8 ott 2004 18:24 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

calano le tipologie di intervento condonabili, si riducono i limiti volumetrici, scompare il silenzio assenso e aumentano le sanzioni. Le possibilità di condono in un primo momento erano state ridotte per le zone di salvaguardia della morfologia costiera, ma un emendamento presentato dal consigliere riminese Andrea Gnassi per non penalizzare le aree turistiche ha limitato i vincoli per le zone costiere, “Nel pieno rispetto della tutela dell’ambiente”, specifica il consigliere diessino.
La Legge regionale prevedeva che le aree dei lungomari fossero condonabili per il 50%, con l’emendamento lo sono per intero.
La Confcommercio regionale esprime soddisfazione per la correzione alla legge e per altre concessioni fatte alle costruzioni di carattere turistico, anche se lamenta il fatto che nelle altre regioni le metrature condonabili siano più elevate.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna