mercoledì 24 luglio 2019
menu
In foto: Da ottobre, la scuola di tuffi della sezione nuoto della Polisportiva Comunale Riccione, prolungherà l’attività, finora solo estiva, anche nei mesi invernali utilizzando il nuovo stadio del nuoto.
www.polcomriccione.com
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 7 set 2004 13:40 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Lo stadio, oltre a una piscina per tuffi all’aperto con trampolini da 3, 5, 7 metri e una piattaforma da 10, dispone di una piscina di tuffi al coperto di 3,8 metri di profondità, con due trampolini da 1 e 3 metri.
La squadra tuffi, diretta da Giorgio Gori e presieduta da Lucio Mancini, è formata da 50 ragazzi, di cui una trentina di bambini dai 6 ai 15 anni e una ventina di atleti master. Nell’ultimo anno la squadra della Polisportiva si è arricchita dell’insegnamento di Alicia Caretero, tuffatrice spagnola, che nella sua carriera sportiva ha collezionato 5 titoli nazionali e diverse partecipazioni a livello mondiale.

In occasione della gara sociale interna organizzata dai dirigenti della squadra a conclusione del corso estivo, la scorsa settimana, da segnalare: nella categoria Pesciolini (6 -15 anni) il bolognese David Verzoni con il volo d’angelo dalla piattaforma dei 7,5 metri ha ipotecato con 100 punti la vittoria precedendo Nicola Serafini e Viola Maioli. Nella categoria Pesci femminile Elena Agostini (97,90 punti) ha prevalso su Linda Rossi (88,95)e Carlotta Mulazzani (85,30).
Nella categoria Pesci maschile Giovanni Semprini (126,40 punti) ha avuto la meglio su Alessandro Ravaioli (116,85 punti) e Matteo Morini (96,60 punti).
Nella categoria Master femminile il testa a testa tra Sharon Quadroni (133,70) e Cristina Cicchetti (116,65) ha visto prevalere quest’ultima. La Cicchetti la prossima settimana partirà per Dublino per partecipare alla gara di tuffi master organizzata dalla federazione tuffi inglese nuoto.
L’atleta, proveniente dalla ginnastica artistica, si lancerà in Irlanda dalla piattaforma di 10 metri tentando un salto mortale e mezzo con avvitamento.
Infine, Artion Bochevarov, 10 anni di nazionalità ucraina, ha gareggiato con la categoria Master e ha proposto un salto mortale e mezzo avanti e ritornato dai 10metri e doppio e mezzo avanti dai 5 metri che gli è valso il primo gradino del podio con 220,25 punti complessivi.

Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
FOTO
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna