mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: Anche la Chiesa riminese, che ha appreso con dolore e preoccupazione la notizia del rapimento in Iraq di Simona Pari, si mobilita per sostenere con la preghiera e la vicinanza spirituale le due volontarie rapite in Iraq e le loro famiglie.
di    
lettura: 1 minuto
gio 9 set 2004 12:54 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alle 17, nella parrocchia di San Girolamo, la parrocchia della famiglia di Simona, si terrà la recita dei Vespri, del rosario e la Santa Messa per Simona Pari e Simona Torretta. A presiedere il momento di preghiera sarà il Vescovo Mariano.
Le due giovani – ricorda la Diocesi – erano in Iraq per un generoso servizio volontario tutto rivolto ai bambini e alle donne, i più provati nella martoriata popolazione irachena. Nella serata di martedì, quando si è diffusa la notizia, il parroco di S. Girolamo don Renato Bartoli ha recato ai familiari, residenti in parrocchia, la solidarietà del Vescovo e la sua partecipazione nella preghiera.

Con la preghiera – prosegue la nota della Diocesi – si implora da Dio la grazia della pace, il rifiuto totale della aberrante logica del terrorismo, ed in particolare la liberazione delle persone in ostaggio. La preghiera non è fuga dai problemi e dalle responsabilità, ma è riconoscere che solo Dio può cambiare i cuori degli uomini.

Notizie correlate
di Redazione
Una vicenda che fa discutere

Arresti alla casa per anziani. I commenti

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna