lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Dall'Iraq non ci sono ancora notizie certe sulla sorte delle due volontarie rapite, Simona Pari e Simona Torretta; solo una voce non confermata dell'imminente liberazione di un iracheno, rapito martedì scorso assieme alle due italiane. Intanto ha riferito in parlamento anche il ministro degli Esteri Franco Frattini:
di    
lettura: 1 minuto
mer 15 set 2004 19:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Frattini era di ritorno dal viaggio nei paesi arabi per trovare una soluzione che porti alla liberazione delle due Simona.
Sulla vicenda Frattini ha chiesto ufficialmente che siano “evitati tentativi o iniziative paralleli” che porterebbero “più difficoltà che vantaggi”.
Intanto torna a parlare il padre di Simona Pari, Luciano: ”La speranza é l’ unica parola
che mi rimane” ha detto.

Sulla visita della mamma di Simona questa mattina in una scuola elementare, il padre ha spiegato che ”E’ stata un’iniziativa organizzata dal Sindaco e abbiamo accettato per dare un segno di
testimonianza”.
Su eventuali novità dall’Iraq, il padre Luciano commenta: ”Se hanno elementi
concreti – ha spiegato ancora l’uomo riferendosi alla Farnesina
– fanno bene a non dircelo, fanno il loro mestiere”.
Intanto alla “Casa delle donne”, il Centro di documentazione
delle pari opportunità del Comune di Rimini in piazza Cavour, continuano ad arrivare mazzi di fiori e biglietti dedicati alle due Simona.

E’ stato poi deciso che i disegni dei bambini delle scuole
saranno esposti nella Sala dell’Arengo, nel palazzo comunale
di Rimini.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna