mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Terza giornata per il Meeting di cl, che sta vivendo alla Nuova fiera la sua 25esima edizione. Questa mattina, appuntamento con mons. Giuseppe Betori, segretario della conferenza episcopale, per l’incontro sul cammino della chiesa italiana.
www.meetingrimini.org
di    
lettura: 1 minuto
mar 24 ago 2004 19:37 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un lunghissimo, caloroso, fraterno applauso per Paola Bignardi, presidente nazionale dell’Azione cattolica che ha portato il saluto dell’Ac e l’invito alla festa di fede del 5 settembre a Loreto, ha concluso l’incontro intenso con Mons. Giuseppe Betori, segretario generale della Conferenza episcopale intervenuto questa mattina al Meeting sul cammino della chiesa italiana. L’applauso è ancora più significativo alla luce del forte richiamo all’unità nel rispetto dei diversi carismi che Betori ha rivolto a tutti i credenti e alle associazioni e ai movimenti.

Nel contesto attuale, che ha rimosso ogni tradizione religiosa, Mons. Betori ha richiamato l’importanza dell’impegno dei credenti. Ha dato atto a Comunione e Liberazione di aver costruito con il Meeting un evento che incide sulla cultura nella linea del progetto culturale della chiesa, e ha chiesto ai cattolici un impegno per una fede matura, capace di dialogo senza rinunciare alle differenze.
Per Betori l’impegno è necessario anche in politica nella situazione nuova che si è venuta a creare in Italia, dove si è chiusa l’epoca dell’impegno unitario dei cattolici ma dove serve, ha detto testualmente il segretario della conferenza episcopale, il coraggio di non annacquare i riferimenti alle persone e alla comunità.
Di tale gratuità e senso del servizio e del bene comune è esempio il riminese Alberto Marvelli, che sarà beatificato dal Papa il 5 settembre a Loreto: al termine dell’incontro, la Bignardi ha visitato la mostra che il Meeting dedica all’ingegnere riminese.

Oggi al Meeting per i cicli di incontri sui temi dell’economia, si è parlato anche del ruolo delle Fondazioni con il ministro del lavoro Maroni, e dei 150 anni delle cooperative in Italia, dove è intervenuto l’economista Stefano Zamagni. Alle 19 è invece iniziato l’incontro sulle riforme istituzionali con Marco Follini dell’UDC.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna