lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Dopo la morte di Rita Baldini, arrivano i primi attestati di cordoglio e solidarietà al sindacato. Questo il ricordo del presidente della Provincia, Ferdinando Fabbri.
di    
lettura: 1 minuto
lun 2 ago 2004 11:19 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Amici e compagni della Uil, è con profonda tristezza che ho appreso della prematura scomparsa della nostra cara Rita. Voglio ricordarLa soprattutto per la Sua grande tenacia e per la Sua estrema lealtà, due caratteristiche che facevano di Lei una donna ammirevole e una collaboratrice ideale.
Un’amica che porteremo sempre dentro di noi con affetto e nostalgia. Nostro compito, per non disperdere l’eredità di Rita, che è patrimonio della comunità riminese, è quello di continuare sulla strada, da Lei tracciata, dell’impegno sociale e del rinnovamento del nostro territorio.”

Questo é invece il ricordo di Massimo Fossati, Segretario generale della Cisl di Rimini
Il mio ricordo di Rita è quello di una donna coraggiosa e tenace, molto decisa e ferma nel sostenere le sue idee e posizioni ma anche consapevole di dover trovare alla fine un punto d’incontro di mediazione.

Una persona molto concreta.

Una donna che con passione e competenza ha dato un contributo importante in tante battaglie sindacali a favore dei lavoratori e delle lavoratrici del territorio Riminese .

Con la sua prematura scomparsa viene meno una compagna di strada capace ,un’amica e un pezzo di storia del movimento sindacale locale.

Esprimo a nome mio e di tutti gli uomini e le donne della Cisl il più profondo cordoglio per la sua prematura scomparsa.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna