sabato 19 gennaio 2019
In foto: Da oggi la maglietta griffata con una frase evangelica entra nell'armadio, ma non il loro desiderio di testimoniare l'incontro che gli ha cambiato la vita. Lasciano Riccione i 200 missionari che la settimana scorsa hanno animato le spiagge e le vie del centro, pronti a portare l'entusiasmo di questi giorni nelle loro parrocchie.
www.puntogiovane.org
di    
lettura: 1 minuto
mar 17 ago 2004 12:56 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un’esperienza straordinaria, in tutti i sensi, ma che ora bisogna calare con forza nell’ordinario. Lo ha ricordato padre Pierre della comunità delle Beatitudini nella messa conclusiva, a cui hanno partecipato anche molte delle famiglie che hanno adottato i missionari e che ieri hanno pranzato con loro.

Nel pomeriggio il Vescovo di Rimini aveva portato ai missionari il saluto della Diocesi. Mons De Nicolò ha inviato i ragazzi a continuare la loro testimonianza e li ha ringraziati per il seme che hanno generosamente sparso sul territorio.

Una settimana che ha seminato nel cuore di tanti. Ogni sera le chiese del centro sono state letteralmente invase di ragazzi e famiglie che su invito degli evangelizzatori si sono fermate a pregare o a confessarsi.
Daniele era fuori dall’Alchemico, il negozio che vende sostanze per sballare, ma che nessuno ha ancora dichiarato illecite. Ai missionari ha detto che era alla ricerca del senso, che aveva sentito parlare di Sai Baba e che sarebbe partito per l’India. Una chiacchierata e poi la proposta di entrare in chiesa; ha pregato, si è confessato e uscendo ha detto: in India non ci vado più. Alice non entrava più in chiesa dai giorni del catechismo, Manuele aveva un appuntamento in discoteca all’1 con gli amici è rimasto tutta la notte in adorazione.

Ora l’impegno degli evangelizzatori continua nelle comunità di appartenenza ed è un impegno anche per i tanti giovani riminesi che hanno partecipato alla missione.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna