Calcio. Fissata al 20/9 l’udienza per L’Aquila. La serie D partirà domenica

Nazionale Sport

31 agosto 2004, 18:04

in foto: E' stata fissata al 20 settembre l'udienza di merito sulla controversia legale per la gestione del titolo sportivo dell'Aquila Spa, avviata al fallimento, tra il curatore fallimentare della Spa e la Figc, che finora ha portato all'ordinanza del Tribunale dell'Aquila di blocco dei campionato di C2, serie D ed Eccellenza e dell'iscrizione della società Asd calcio L'Aquila in C2.
www.tuttalac.it

In quella sede i vertici della Federcalcio cercheranno con una memoria difensiva di far rientrare quanto ordinato nel provvedimento emesso dal giudice Carlo Tatozzi.
Intanto, non si sa se si svolgerà un incontro tra i vertici del Tribunale aquilano, il curatore fallimentare, Roberto Marciano, e i rappresentanti della Federazione. Comunque, sia la curatela, sia gli imprenditori Severoni e Circi – che con la loro offerta per
l’acquisto del titolo sportivo hanno innescato l’azione giudiziaria con il ricorso ex articolo 700 presentato dal dottor Marciano – attendono novità dalla riunione del Consiglio federale originariamente in programma domani e slittato a
venerdì.
Le aspettative da parte degli imprenditori rimangono inalterate anche dopo il pronunciamento del tribunale di Napoli che ha rinviato tutto al Tar del Lazio: il legale di Severoni e Circi, Fabrizio Fiore, non cita la decisione della magistratura napoletana, ma ribadisce “che rimangono fermi il blocco di calendari e campionati di C2, serie D ed Eccellenza, così come
rimane fermo l’ordine di iscrizione dell’Asd Calcio L’Aquila al campionato, in linea con quanto stabilito dal tribunale dell’Aquila”.
“Rimaniamo sereni e fiduciosi – ha continuato il legale – che si ottemperi al provvedimento emesso dal tribunale
dell’Aquila che fino a prova del contrario spiega tutti i suoi effetti e la sua efficacia. Dal Consiglio federale spostato per la vicenda Napoli a venerdì prossimo – ha concluso Fiore – ci aspettiamo la ratifica della decisione del Tribunale, altrimenti
ci vedremmo costretti ad autodeterminarci ed assumere iniziative di natura processuale per tutelare i nostri diritti, cosa che ovviamente nessuno si augura che avvenga, ad iniziare da
noi”.

Il campionato di serie D partirà
regolarmente domenica prossima. Il presidente William Punghellini è stato informato che l’ordinanza emessa dal Tribunale dell’Aquila che bloccava i campionati di serie C per l’iscrizione del club abruzzese in C2 “non contiene alcun blocco della partite della categoria serie D”.
Pertanto il fischio d’inizio sarà dato alle 15 del cinque settembre. Per questo è stato annullato il consiglio direttivo del comitato interregionale, convocato d’urgenza per domani proprio per esaminare la situazione.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454