lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Hanno preso avvio, con un intervento di natura igienico – sanitaria, i lavori di riqualificazione dell'area a monte del Ponte di Tiberio di Rimini. L’obiettivo di questa prima fase è quello di trasferire, già dalla prossima settimana, gli animali da cortile che popolano l’invaso in un'altra struttura sperimentale realizzata sempre nel parco Marecchia nei pressi dell’ex cartiera.
www.comune.rimini.it
di    
lettura: 1 minuto
mer 11 ago 2004 16:31 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Appositamente delimitata e recintata, l’area ha una dimensione di 35 metri per 50. Al centro è stata realizzata per gli animali acquatici una vasca della profondità di 40 centimetri, dotata di tutti gli elementi tecnici che ne consentano l’utilizzo, la manutenzione e la pulizia. Nei pressi della vasca, l’abbeveratoio e le strutture, gradevoli e leggere, per il riparo degli animali dalle intemperie e dagli agenti atmosferici.

L’intervento ha carattere sperimentale, nella prospettiva che l’intera area possa divenire, di concerto con l’Assessorato all’istruzione, sede di un percorso didattico-formativo inserito in un contesto ambientale unico.

Questo primo intervento si integra col programma complessivo di messa in sicurezza del bacino del Ponte di Tiberio e dell’asta fluviale del Marecchia, che ha l’obiettivo di risolvere in modo completo le problematiche di carattere idraulico presenti nell’area a monte dell’antico ponte romano e di provvedere al recupero paesaggistico e ambientale di una zona di primaria importanza per la città.

L’intero intervento, che avrà un costo complessivo di 190 mila euro, oltre alla pulizia e igienizzazione dell’area recintata prevede la costruzione di dissuasori metallici al limite del parcheggio pubblico, la realizzazione di una pista pedonale ciclabile, la realizzazione di un percorso pedonale all’interno dello spazio verde, la sistemazione del nodo di collegamento tra il muro esistente e le mura medievali, il completamento del muro posto al termine della sponda sinistra del bacino a monte del ponte, il completamento del muro a monte della scalinata esistente, il completamento della scalinata esistente, l’installazione di impianti di illuminazione, il completamento della recinzione di protezione.

Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna