martedì 22 gennaio 2019
In foto: Al dibattito riminese sull'abusivismo commerciale, si aggiunge una nuova voce. Una voce, quella di Rifondazione Comunista, fortemente polemica e che si appoggia anche su un'immagine.
di    
lettura: 1 minuto
gio 5 ago 2004 19:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un venditore abusivo arrestato in spiaggia da due carabinieri per una cartolina stampata in cinquemila copie che sarà distribuita anche ai turisti: il destinatario è l’assessorato provinciale ai Servizi Sociali, perché il fenomeno, spiega Rifondazione Comunista, promotrice dell’iniziativa “Cartoline Migranti” insieme al Rimini Social Forum, va affrontato come una questione sociale e non semplicemente come un problema di ordine pubblico.
Un’iniziativa con cui il partito vuole condannare l’inasprimento della repressione contro gli abusivi in spiaggia. Le retate, è stato ribadito, vanno a colpire l’anello debole, e non chi è alla base dell’illegalità.
E concentrare l’impegno contro l’abusivismo toglie l’attenzione da altri problemi importanti, come la criminalità organizzata o la lotta al lavoro nero. Non vogliamo certo difendere l’illegalità, chiarisce Rifondazione, ma rivendicare il rispetto per gli immigrati: le soluzioni sono individuate nella cultura dell’accoglienza, nella semplificazione delle pratiche burocratiche e nel rafforzamento degli uffici della Questura preposti alla regolarizzazione.

Ma quella di Rifondazione è anche una polemica di valore politico: fino a due anni fa, accusa il partito, la risposta dell’Amministrazione all’abusivismo era in una repressione di basso profilo, ma con misure importanti come l’ordinanza contro gli affitti agli extracomunitari irregolari mirata a colpire la speculazione.
Ora, invece, incalza Rifondazione, coinvolgendo la Polizia Municipale nei pattuglioni l’amministrazione si é piegata al volere delle categorie economiche, che a inizio stagione hanno chiesto a gran voce controlli più serrati. Nessun dirottamento in massa di agenti alla repressione in spiaggia, replica l’assessore alla Polizia Municipale Stefano Vitali, ma solo adeguamenti e correzioni nelle strategie di controllo e presidio del territorio sempre adottate. Fatto sta che Rifondazione, proprio in periodo di verifica di maggioranza, pone al sindaco come condizione precisa un netto cambiamento di linea sulla questione abusivismo.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna