sabato 19 gennaio 2019
In foto: I carabinieri di Riccione hanno fermato, nell'ambito dei controlli sull'abusivismo commerciale, 47 extracomunitari, di cui sei clandestini, tra cui 4 cittadini senegalesi ed uno cinese per la commercializzazione e la vendita di merce con marchio falso.
di    
lettura: 1 minuto
mer 11 ago 2004 10:51 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La merce sequestrata ammonta ad un valore complessivo di undicimila euro.
Gli stranieri risultati non in regola col permesso di soggiorno sono stati accompagnati presso la Questura di Rimini per accertamenti.
Nell’ambito della stessa operazione è stato indagato in stato di libertà un imprenditore edile riminese, che ha dato lavoro a due extracomunitari clandestini e favorendo così la loro permanenza in modo illegale.

Un imprenditore edile di 42 anni, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri di Montescudo, perché trovato in possesso all’interno del proprio autocarro, di una pistola Beretta e di alcuni proiettili da arma da fuoco.

A seguito dei controlli è emerso che la gendarmeria di San Marino ne aveva autorizzata la detenzione domiciliare.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna