sabato 19 gennaio 2019
In foto: Ancora battute a vuoto nella caccia a Luciano Liboni, il latitante che giovedì scorso ha ucciso a Novafeltria. Oggi nei pressi di Roma, tra Lunghezza e Corcolle, falso allarme per un uomo che non si é fermato a un alt della Polizia Stradale ed é fuggito in motorino anche quando gli agenti hanno sparato dei colpi in aria.
di    
lettura: 1 minuto
mar 27 lug 2004 18:39 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A far scattare l’allarme, un uomo somigliante a Liboni. La polizia stradale gli ha intimato l’alt e poi lo ha inseguito a lungo, sparando anche due colpi di pistola in aria.
Gli agenti avevano notato una forte somiglianza tra l’uomo a bordo del ciclomotore ed il ricercato, perciò lo hanno inseguito anche nel traffico, da via Lunghezzina fino a via Massa San Giuliano.
L’uomo, un 44enne tossicodipendente a bordo di un motorino rubato, si é arreso solo quando tre volanti gli hanno bloccato le vie di fuga, ed é stato denunciato per ricettazione.
Intanto il comandante provinciale dei carabinieri di Roma Umberto Pinotti lancia un appello a Liboni: “Costituisciti perché non ti rimane altro da fare”.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna