sabato 24 agosto 2019
menu
In foto: Continua la caccia a Luciano Liboni, il latitante che ha ucciso a Sant'Agata il carabiniere Alessandro Giorgioni e ha seminato il panico sabato a Roma sparando a degli agenti. Tante le zone controllate:
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
lun 26 lug 2004 08:19 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

la
direttrice della superstrada E45 Orte-Cesena e le tante strade
laterali, che Liboni conosce bene. Sono distaccati
da una decina di compagnie i carabinieri che controllano la
zona: quelle di Novafeltria, Pesaro, Urbino e Fano per le
Marche, San Sepolcro e Arezzo per la Toscana, Rimini, Riccione
Cesena e Forlì, più l’Umbria. Allertati anche i reparti
speciali e tutte le pattuglie di Polizia, Guardia di finanza e
il Corpo forestale, nel caso Liboni si nasconda fra i boschi.
Diverse, e spesso contraddittorie, le segnalazioni arrivate alle forze dell’ordine da parte dei cittadini.
La Yamaha da cross rubata a Terni da Liboni il 12 luglio scorso è stata intanto trovata dai carabinieri in via del Viminale, vicino al commissariato dove presta servizio la pattuglia coinvolta nella sparatoria di sabato.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna