domenica 22 settembre 2019
menu
In foto: Arrivato l’anno scorso in punta di piedi, Federico Tassinari è stato protagonista di una delle trattative cruciali dei nuovi Crabs. Né la battaglia di cui ha parlato qualcuno, né una discussione propriamente liscia.
www.basketriminicrabs.it
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 23 lug 2004 20:05 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Tassinari ha avuto anche offerte dalla B1, con condizioni economiche più vantaggiose. Ma per il Tasso, riminese e cresciuto nel vivaio del Basket Rimini, hanno contato anche altri fattori. Alla fine, le parti si sono venute incontro, ed è arrivato il biennale.

Tassinari, guardia di 27 anni, un metro e 92 per 95 chili, da decimo uomo la scorsa stagione si è ritagliato un ruolo da protagonista, partendo spesso nel quintetto iniziale e diventando uno degli idoli dei tifosi. Tra le sue percentuali, spicca il tiro da 3: 53% in regular season, 66 nelle tre gare di play off. Un debutto in Legadue che gli ha regalato soddisfazioni, ma anche responsabilità.

Tassinari, parlando alla stampa, ha avuto anche un pensiero di gratitudine per Coach Didin, al quale deve il suo lancio nel basket che conta.

Tra le piste seguite per completare l’organico, il centro slavo David Brkic, già a Castelmaggiore, e l’ala Damon Williams, ex Osimo.
Si sta intanto definendo il precampionato: dopo ferragosto il raduno. Il 26 la prima amichevole, al Multieventi di San Marino, con Iesi. Al Trofeo Sberlati, il 24 e 25 settembre, con Rimini ci saranno Varese, Biella e una formazione di Legadue da definire.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna