lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: A Rimini la strada per l’innovazione della spiaggia rischia di tornare al punto di partenza. Di altre strade per rafforzare l’offerta turistica riminese si è parlato invece ieri in un convegno promosso da Promozione Alberghiera, anticipazione dell'assemblea dei soci di questa mattina.
www.promozionealberghiera.it
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 5 nov 2003 10:25 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Fare sistema tra le varie realtà del territorio riminese: é la soluzione emersa ieri nel convegno dal titolo “la piattaforma dell’ospitalità” promosso da Promozione Alberghiera, che conta circa 220 soci per un fatturato complessivo di 13 milioni di euro.
L’invito è lavorare in sinergia non solo nei momenti di crisi, ma in modo continuativo, cercando di fare interagire i diversi imprenditori del loisir per attirare il turismo di massa, ma anche e sempre più quello di nicchia. Insomma, affiancare alla proposta dell’ombrellone e del pedalò, il percorso enogastronomico e il borgo medievale per gli amanti della cultura.

Da noi si fa sistema solo in caso di necessità, e non con intenti propositivi: da questo nasce lo stimolo di Antonio Carasso, Presidente Promozione Alberghiera.

Un monito a mantenere viva la tradizione locale è arrivato da Claudio Villa, presidente del Consorzio Riviera dei Parchi che ha sollecitato i colleghi a valorizzare le tipicità del territorio riminese per reggere la sfida della globalizzazione.

Fare sistema vuol dire anche potenziare la gamma dei servizi della riviera di Rimini, per una proposta turistica sempre più diversificata. Da pochi mesi è entrato nel ventaglio delle offerte, ad esempio, anche il 105 stadium, un “contenitore” che può ospitare eventi e spettacoli di grande portata.

Tra gli obiettivi di promozione alberghiera anche quello di trasformare l’incontro di ieri in un appuntamento fisso di fine stagione.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna