mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: La promessa era decisamente poco credibile: trasformare pezzi di carta in banconote, ma il credulone caduto nella trappola c’è stato.
di    
lettura: 1 minuto
mer 29 ott 2003 09:26 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un nigeriano di 31 anni e un camerunese di 34 anni sono stati denunciati per aver truffato un imprenditore 65enne, originario di Coriano e residente a Riccione, facendogli credere che pezzi di carta nera potessero diventare preziose banconote. La “magia” fuoriusciva da una pozione chimica particolarmente costosa; in realtà si trattava di soldi ricoperti di semplice inchiostro . Il miraggio di denaro facile ha convinto l’uomo a versare 70mila euro per l’acquisto degli ingredienti che si sono volatilizzati con i truffatori. Oltre il danno la beffa: il riccionese trovato dai finanzieri di Torino in un albergo di Milano mentre cercava inutilmente di trasformare carta in denaro è stato indagato per il reato di tentata falsificazione di monete.

Altre notizie
di Redazione
studente derubato a scuola

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna