Indietro
lunedì 21 giugno 2021
menu
Icaro Sport

I biancorossi giocano bene al debutto ma arriva solo un pari. Beneaugurante?

In foto: Corsi e ricorsi storici. Il Rimini comincia come l’anno scorso, sperando che sia di buon auspicio. 12 mesi fa l’esordio di campionato dei biancorossi, avversario il Brescello, finì sull’1-1, con i ragazzi di Acori costretti a rimontare il gol di Fausto Ferrari.
www.riminicalcio.com
di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 1 set 2003 13:11 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fu Micchi a siglare la rete del pareggio. Ieri stesso punteggio con il Varese, e ancora una volta riminesi costretti ad inseguire. Occorre scorrere la formazione del Rimini fino al numero 11 per trovare l’unico volto nuovo rispetto alla passata stagione: è Docente, schierato in avanti in coppia con Di Nicola, con Ricchiuti a supporto.
Difesa a tre con Ballanti sull’out di destra al posto dello squalificato Mastronicola. In porta Bizzarri viene preferito ad Aldegani.
Mister Sannino spedisce subito in campo i neoacquisti Circati e Mussi. Dopo un primo tempo in cui il Rimini si fa preferire ai lombardi, in apertura di ripresa arriva, a sorpresa, il gol degli ospiti. Il direttore di gara vede un intervento falloso di D’Angelo ai danni di Lorieri. La punizione di Facciotto, sfiorata da Di Giulio in barriera, non lascia scampo a Bizzarri. E’ il 7’.

Il Rimini reagisce e al 21’ arriva al pareggio. Di Giulio lancia in profondità Ricchiuti. Il gaucho serve il Cobra, che entra in area e mette la sfera nel sacco. I biancorossi continuano a spingere, ma non riescono a passare. Finisce 1-1, tra gli applausi scroscianti dei 2.500 tifosi che hanno colorato di bianco e rosso il Romeo Neri.
Soddisfatto della prova dei suoi il tecnico del Rimini, Leonardo Acori.
Per fortuna, anche questa volta il ‘cobra’ Di Nicola non ha perdonato.

Per Alessio Ballanti il debutto biancorosso in C1 é stato positivo.
Per Marco Bizzarri, vincitore del ‘ballottaggio’ con Aldegani, il rammarico di non essere arrivato sulla punizione di Facciotto.
Soddisfatto della prova dei suoi l’allenatore del Varese, Giuseppe Sannino.

Le nostre pagelle:

Bizzarri, voto 6. Domenica da disoccupato, fatta eccezione per l’imparabile punizione di Facciotto. Riposato!

Ballanti, voto 7. Schierato sull’out destro della difesa, riesce a non far rimpiangere Mastronicola. Nel dopogara tiene a precisare che ha già giocato in passato sulla fascia. Si vede. Preciso negli interventi difensivi, quando può si propone anche in avanti. Finisce con i crampi, risultando tra i migliori. Gladiatore!

Bravo, voto 6,5. Sulla sua fascia agisce Rinino, il giocatore più talentuoso del Varese. Lo imbavaglia, facendosi vedere anche in avanti. Attento!

D’Angelo, voto 6,5. Normale amministrazione per il vicecapitano biancorosso, che si spazientisce quando l’arbitro gli fischia contro una punizione per un contatto “fantasma” con Lorieri. Quando poi Facciotto trasforma il conseguente calcio piazzato la sua incredulità si trasforma in rabbia. Ed il direttore lo ammonisce per proteste. Arrabbiato!

Di Fiordo, voto 6. Puntuale in difesa, preciso nei lanci ai compagni. L’unica sbavatura per poco non costa cara al Rimini, ma il centrale rimedia all’errore rimontando con facilità Lorieri. Insuperabile!

Di Giulio, voto 7. Le redini del centrocampo biancorosso sono in buone mani. Recupera tanti palloni, e tanti ne serve ai compagni. E’ suo il lancio da cui nasce il gol di Di Nicola. Illuminato!

Rachini, voto 6. Al 28’ deve lasciare il campo in barella. Sfortunato!

Tasso, voto 6,5. E’ un “aspirapalloni”. Difficile passare dalle sue parti. Concreto!

Ricchiuti, voto 6,5. Se avesse capitalizzato almeno una delle due occasioni che gli sono capitane nella ripresa sarebbe diventato l’eroe della domenica biancorossa. Purtroppo in entrambe le circostanze il pallone è uscito di un soffio. E allora il gaucho deve consolarsi con l’assist, superbo, per Di Nicola. Geniale!

Di Nicola, voto 7. E’ in forma, si vede. Tra Coppa Italia e campionato ha già segnato 4 gol. Non è un caso che sia sua la prima rete del ritorno in C1. Bomberissimo!

Docente, voto 6. Siamo magnanimi dandogli la sufficienza, perché tutto il Rimini ieri ha giocato bene. Ma occasioni da gol come quella che l’ex Messina ha avuto al quarto d’ora della ripresa devono essere categoricamente trasformate. Sprecone!

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport