Indietro
menu
Bellaria Igea Marina Cronaca

Coltiva droga in casa protetto da pittbull e pastore. Arrestato

In foto: Ieri i Carabinieri di Bellaria, dopo diversi giorni di indagini con appostamenti e pedinamenti, hanno arrestato Gian Maria Belotti, 25enne bergamasco, da tempo residente nella periferia di Bellaria, operaio, celibe, pregiudicato, per coltivazione e detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 18 set 2003 09:25 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il giovane, infatti, coltivava piante proibite in una serra allestita all’interno del giardino della sua abitazione, sotto la stretta vigilanza di un pittbull e di un enorme pastore maremmano.
Il vivaio contava 13 piante di marijuana alte circa 3 metri di cui 4 già in stato di essiccazione.
La perquisizione domiciliare é stata eseguita solo dopo l’intervento del veterinario del luogo che è riuscito a calmare i due cani. Gli animali erano particolarmente aggressivi, affetti da disturbi comportamentali di tipo violento.
Nell’interno di un armadio nella camera da letto c’era un pannetto di hashish di 120 grammi, un bilancino di precisione, due coltelli a serramanico e ancora sei panetti di hashish per 1.170 grammi in uno zainetto, funghi allucinogeni essiccati per 25 grammi e contante per 2.445 euro suddivisi in banconote da piccolo taglio.

Rinvenuti anche sette telefoni cellulari privi di sim card, la cui legittima provenienza è in corso di accertamento.
Il bergamasco è stato portato alla casa circondariale di Rimini, mentre droga, materiale da taglio e apparecchi telefonici sono stati sequestrati.