20 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Seduta di Consiglio turbolenta: temi ‘caldi’ immigrazione e Marecchiese

PoliticaProvincia

30 luglio 2002, 12:01

in foto: Seduta turbolenta ieri per il Consiglio Provinciale di Rimini: è stata rinviata a giovedì, in seconda convocazione, l'approvazione della delibera per l'offerta di immobili a lavoratori immigrati, a causa dell'uscita dei consiglieri dell'opposizione. Il resoconto a cura dell'Ufficio Stampa della Provincia:
www.provincia.rimini.it

Prima di affrontare l’argomento casa agli immigrati, il consigliere Mirra, a nome anche del consigliere Di Lorenzo, ha presentato un’interrogazione sulla ex statale Marecchiese.
“Visto il disagio che colpisce la popolazione che vive ai margini di detta provinciale – scrivono i due consiglieri dell’opposizione – causa l’alto volume di traffico, i livelli di inquinamento acustico e ambientale ad esso connesso, e la scarsa sicurezza per chi percorre la Marecchiese, soprattutto dove attraversa centri urbanizzati quali Corpolò e Villa Verucchio, valutato necessario e inderogabile un primo livello di intervento per la messa in sicurezza dei tratti della provinciale che presentano gravi problemi di viabilità e pericolosità, visto il progetto di messa a norma e riprogettazione, già in avanzata fase di studio da parte di questa Amministrazione; interrogano la Signoria Vostra per conoscere i tempi di realizzazione del progetto di riqualificazione dell’intera strada provinciale, se vi sono progetti di messa in sicurezza dei tratti più pericolosi della provinciale, in attesa della realizzazione del progetto complessivo di cui sopra, l’attuale stato dei rapprti con le amministrazioni comunali per la definizione di un progetto comune e tempestivo che interessi la sicurezza dei centri urbani attraversati dalla Marecchiese”.

Per la Giunta ha risposto il vice presidente Taormina che ha ricordato il progetto per la sicurezza stradale e gli ingenti investimenti erogati dalla Provincia per i lavori sulla Marecchiese, per poi aggiungere che è stato sottoscritto un cronoprogramma preciso e che le situazioni di Corpolò e Villa Verucchio sono irreggimentate dai due comuni referenti, Rimini e Verucchio.

In seguito ad un’altra interrogazione del consigliere Mirra sulle quote sociali, il presidente Fabbri ha spiegato che la querelle con il Comune di Rimini non esiste e che la nuova legge conferisce ai comuni risorse superiori al passato e competenze solo di coordinamento alla Provincia. Giovedì prossimo si terrà una riunione assieme ai comuni per fare il punto sui bilanci sociali.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454