21 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Per gli animali in Riviera è davvero un’estate bestiale

AmbienteProvincia

24 luglio 2002, 11:38

in foto: Gabbiani cacciati, gatti castrati e piccoli roditori, anche se proprio animali non sono, beffati. Per diversi esemplari l’estate in Riviera sembra davvero bestiale:

che per gli animali l’estate non fosse un periodo facile si sa, ma le difficoltà non sono solo per cani e gatti, a rischio di abbandono da parte di padroni preoccupati di non avere intralci nelle loro ferie. Un mese fa il WWF di Rimini aveva parlato di “una vera e propria strage” per la moria di rondoni (nella foto) che, spinti dal caldo fuori dai loro nidi, spesso posti sotto le tegole di tetti in ebollizione, finivano a terra diventando preda dei gatti”.
E, a proposito di gatti, visto che a Gambettola ce ne sono troppi in giro il Comune ha deciso di prendere misure drastiche, incaricando l’Ausl di Cesena di sterilizzare i gatti randagi catturati dal locale Ente per la Protezione Animali. Forse per i felini era meglio emigrare a Gatteo, a un tiro di schioppo, dove ai gatti ogni anno fanno la festa, ma in senso buono, con la tradizionale Festa della Micizia appena terminata.
Ma il caso che ha guadagnato la ribalta della cronaca è quello dei gabbiani che volano sulla nuova Darsena di Rimini: troppo dannosi perché imbrattano e rovinano barche e strutture, e allora si è pensato di convocare per oggi pomeriggio uno squadrone di falchi ammaestrati per scacciare gli indesiderati ospiti.
Apriti cielo: dalle associazioni ambientaliste sono partiti strali contro l’operazione, e l’assessore comunale all’Ambiente Mantuano ha scritto alla Geat di Riccione, incaricata dell’intervento, per diffidarla dallo scacciare i volatili.
Nessuna levata di scudi invece contro la campagna che la stessa Geat, con tanto di boccette disinfestanti distribuite gratuitamente, conduce contro zanzare e altri insetti particolarmente fastidiosi in estate.
E, a proposito di animali, va male anche per i ‘Sorcini’, come si fanno storicamente chiamare i fans di Renato Zero: la data riccionese del popolare cantante è saltata, e per i Sorcini oltre alla beffa c’è anche il danno: rimborsato il costo dei biglietti, ma non la tassa di prevendita.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454