Indietro
menu
Rubicone Scuola

Un giornata in bici 'scortati' per il miglior disegno sulla sicurezza in strada

In foto: Gli studenti di San Mauro Pascoli sono promossi sul tema della sicurezza stradale con il concorso "Sulle strade senza paura", promosso dall’Assessorato alla Scuola del Comune di San Mauro Pascoli, in collaborazione con le scuole:
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 15 mag 2002 14:00 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

elementari “Montessori” (classi IV° e V°) e scuola Media Statale “G. Pascoli” (I°, II°, III°) di San Mauro.
Tema del concorso, la sicurezza stradale, vista attraverso la realizzazione di un disegno su un pannello in legno di grandi dimensioni (1 metro x 1 metro), donato gratuitamente dalla ditta Cocif.
Complessivamente 17 sono stati i lavori presentati entro la fine di aprile, realizzati con le tecniche più varie: collage, plastici, colori a tempera, e altro ancora.

La giuria che nei prossimi giorni vaglierà gli elaborati sarà composta dal Sindaco di San Mauro, dalla Direttrice Didattica di San Mauro Pascoli, dal Preside della scuola Media di San Mauro Pascoli, dal Responsabile del Comando di Polizia Municipale, dal Responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale.
Simbolico il premio per i ragazzi: una giornata in sella alla bicicletta a San Mauro Mare accompagnati dai vigili.
I lavori saranno esposti da giovedì 16 maggio fino a martedì 4 giugno presso la Chiesa di San Sebastiano (Via Matteotti), con apertura dal lunedì a venerdì dalle 9,00 alle 12,00, solo su prenotazione.
Gli interessati a visitare la mostra devono contattare l’Ufficio Segreteria del Comune di San Mauro Pascoli (I° piano – tel. 0541-934021), specificando il giorno e l’ora della visita.

Il Concorso “Sulle strade senza paura” si inserisce all’interno di un progetto di largo respiro dal titolo “Conoscere e riconoscersi nel territorio. A scuola a piedi o in bicicletta” finalizzato ad educare i ragazzi ad una mobilità alternativa.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO