Indietro
menu
Rimini Viabilità

Sono giornate di lavori sulle strade riminesi

In foto: Termineranno l'8 giugno i lavori che da ieri hanno chiuso alla circolazione un tratto di via Bastioni orientali, dalla via Galeria alla via Sabinia.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 28 mag 2002 18:34 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dal divieto, necessario per la posa di condutture Enel e per il successivo ripristino della sede stradale, sono esenti i residenti ed i mezzi di soccorso. Per raggiungere via Roma, i veicoli provenienti dai Bastioni svolteranno a sinistra su via Galeria seguendo la direzione obbligatoria fino a via Vezia, e svoltando su via Sabinia da cui si riimmetteranno sui Bastioni e a seguire su via Roma.
Dalle ore 7,30 del 4 giugno alle ore 19,30 del 5, sarà chiusa al traffico la via Caprara, a Viserbella, nel tratto compreso tra la via Spina e la via Canuti, per consentire le operazioni si smontaggio di una gru di cantiere.
La chiusura al traffico comporterà la creazione di un doppio senso di circolazione sulla via Porto Palos e sulla via Dati, nel tratto da via Grazia Verenin a via Polazzi. La corsia Bellaria – Rimini delle vie Porto Palos e Dati sarà percorribile ai soli veicoli pubblici, ad esclusione del tratto di via Porto Palos posto fra via Spina e Canuti nel quale è istituito il doppio senso di circolazione per tutti i veicoli.
I mezzi della Tram provenienti da via San Salvador e diretti al centro proseguiranno la marcia su via Porto Palos, su cui saranno istituite fermate provvisorie davanti ai civici 122, 80, 44, 34, e su via Dati, fermate davanti ai civici 186 e 164.
Dalle ore 9 alle 13 di domenica 2 giugno, saranno chiuse al traffico via IV Novembre e via Teatini per consentire lo svolgimento delle manifestazioni organizzate in occasione della Festa nazionale della Repubblica.

Notizie correlate
Rischio 'cratere' nel centrosinistra

L'appello del Circolo PD Euterpe: no alle primarie

di Redazione