Indietro
menu
Provincia Turismo

Le priorità di Masini, nuovo dirigente al servizio turistico provinciale

In foto: “Dobbiamo cercare di non disperdere la nostra specificità: quella di dare, come diceva la pubblicità della Rai, di tutto di più”. E’ il primo obiettivo che si pone il nuovo direttore dell’Agenzia per il Marketing di Distretto della Provincia di Rimini, Massimo Masini, operativamente al lavoro dal prossimo 1 luglio.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 23 mag 2002 14:00 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Jovanotti mi diceva che la Riviera è l’unico posto dove riusciva a vedere insieme bambini, giovani e famiglie”. Il 45enne Masini, già sindaco di Riccione dal dicembre ’91 al giugno ’99, ringrazia il Presidente della Provincia, Ferdinando Fabbri, e l’assessore al Turismo, Massimo Gottifredi, per l’opportunità concessagli: “Sono rimasto sorpreso. Anche per le esperienze acquisite in precedenza in questo campo, per me poter operare nel settore turistico è particolarmente stimolante. Ho accettato l’incarico con grande entusiasmo”.
Come interpreterà il suo nuovo ruolo?
“Partendo dal presupposto di dover svolgere una funzione che in un certo senso è di “attuatore”, cercherò di svolgere anche una funzione di proposta – risponde Masini -. Mi piace stare bene in campo rispetto ai diversi soggetti che vi operano, sia pubblici che privati, in una visione sempre meno dirigista. E’ importante capire il proprio ruolo rispetto a quello degli altri e partire dai dati della realtà. I temi prioritari su cui dobbiamo lavorare riguardano: la qualificazione del prodotto, la destagionalizzazione (un processo che è in atto), lo sfruttamento delle nuove occasioni come i porti turistici e del grande patrimonio costituito dalle colonie. Il compito della Provincia è di valorizzare gli elementi comuni e sostenere le singole realtà”.
Ritroverà, impegnato nello stesso settore, anche se a livello regionale, l’ex sindaco di Rimini, Giuseppe Chicchi. “Per me Chicchi rimane sempre il professore – continua Masini -. Operare in un settore in cui opera Chicchi è per me una garanzia”.
Il nuovo dirigente del servizio turistico provinciale trova il turismo della Riviera in salute: “Da sindaco ho gestito il turismo in anni duri, soprattutto i primi anni ’90 non sono stati semplici. Ora abbiamo dei segnali di ripresa, soprattutto del turismo straniero”.

“Abbiamo scelto Masini perché così abbiamo potenziato la lobby interista” attacca l’assessore nerazzurro Gottifredi, che pare prendere così alla lettera il suggerimento del vicesindaco di Rimini. Maurizio Melucci, anch’egli interista doc, il giorno dopo lo scudetto juventino, aveva annunciato una verifica anti-bianconeri.
Poi Gottifredi spiega la motivazione reale: “In una fase di cambiamento ci sembrava opportuno avere una figura in grado di integrare funzioni di tipo tecnico con funzioni di carattere politico-amministrativo. Abbiamo cercato una professionalità di alto livello e l’abbiamo trovata in Masini. La decisione è stata comunicata alle associazioni di categoria, che l’hanno accettata di buon grado”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
di Redazione