Indietro
menu
Rimini

'Il Trecento Adriatico' in mostra a Castel Sismondo con il Meeting

In foto: Arrivano dal mare le suggestioni e le atmosfere della grande mostra del Meeting di quest’anno, dedicata a Paolo Veneziano e alla pittura del trecento maturata nelle città lambite dal mare Adriatico. La mostra “Il Trecento Adriatico. Paolo Veneziano e la pittura tra Oriente e Occidente” sarà inaugurata il 19 agosto nella cornice di Castel Sismondo a Rimini:
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 30 mag 2002 17:43 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

sarà una delle prime occasioni per ammirare 20 delle tavole del pittore veneziano, che ha influenzato con il suo stile, dove la carnalità delle immagini sacre è velata da un’aura dorata che ne protegge la divinità, un gran numero di artisti cresciuti tra la maestosa Bisanzio e l’effervescente Venezia. Saranno esposte anche due tele ritrovate nei depositi di Palazzo Venezia a Roma, che dopo 60 anni tornano ad essere visibili al pubblico. Ci presenta la mostra, che raccoglierà 70 pezzi provenienti dai maggiori musei internazionali, Giovanni Gentili, coordinatore del comitato scientifico che ha curato la mostra.

La presentazione della mostra è stata anche l’occasione per rilanciare l’impegno dell’Associazione Meeting ad una stretta collaborazione con la città. “Quest’anno – ha dichiarato il direttore Sandro Ricci- abbiamo puntato a far crescere il rapporto con le istituzioni e le categorie economiche, perché il Meeting si configuri sempre di più come un evento della città. La mostra, ad esempio, è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione, particolarmente sensibile alla dimensione artistica, ma perché Rimini si ponga come contenitore di cultura sono necessari cospicui investimenti delle istituzioni e delle realtà cittadine”.
Ricci ha anche parlato del prossimo passaggio del Meeting alla fiera nuova, senza nascondere le maggiori difficoltà legate ai costi di gestione, agli ampi spazi e ai trasporti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO