Indietro
menu
Lavoro Provincia

I co-co-co riminesi a Roma per chiedere più diritti e tutele

In foto: “Siamo una categoria che fatica anche a scendere in piazza, perché non sempre possiamo ottenere permessi per assentarci”: così Enzo Paolini, responsabile riminese della CGIL-Nidil, il sindacato dei collaboratori coordinati e continuativi, racconta la trasferta sua e di due colleghi riminesi oggi a Roma per un presidio davanti al Parlamento.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 mag 2002 11:30 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una delegazione del sindacato nazionale sarà poi ricevuta a mezzogiorno dai parlamentari dell’opposizione. La richiesta dei cosiddetti co-co-co è di avere diritti pari alle altre categorie, con fondi di sostegno, tutela per la maternità e una prevenzione sociale più valida. Abbiamo intervistato Paolini al suo arrivo davanti al Parlamento.