Indietro
menu
Nazionale

Fermata ad Ascoli banda di rapinatori, autori forse di qualche colpo in Romagna

In foto: Sono otto le persone arrestate dai carabinieri di San Benedetto del Tronto per la rapina alla filiale della Banca delle Marche messa a segno ieri pomeriggio.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 31 mag 2002 16:49 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In manette sono finiti sette catanesi e un abruzzese, quest’ultimo originario dell’Aquila
ma con parenti sambenedettesi. I militari del Nucleo operativo rivierasco li hanno sorpresi
circa mezz’ora dopo il colpo all’interno di un casolare abbandonato alla periferia di Monteprandone (Ascoli Piceno), dove i malviventi si erano presumibilmente radunati per spartirsi il bottino, ammontante a circa 16 mila euro.
L’identità degli arrestati non è stata però resa nota, in quanto gli investigatori starebbero effettuando ulteriori indagini per accertare se la banda si sia resa responsabile di altre rapine, commesse nelle Marche, in Abruzzo e in Emilia Romagna.
Quattro dei malviventi si erano introdotti ieri pomeriggio nella banca, in zona Ragnola di San Benedetto del Tronto e, minacciando gli impieganti e i clienti con dei cutter, si erano fatti consegnare il denaro. Poi erano fuggiti a bordo di una Lancia ‘Thema’. Dopo una trentina di minuti i banditi sono stati però intercettati nel casolare, dove avevano incontrato altre quattro persone, probabilmente i basisti dell’operazione criminosa. Ulteriori particolari saranno resi noti nei prossimi
giorni.

Notizie correlate
di Redazione