Indietro
menu
Cesena

Baseball. Per il Wafra Cesena nulla da fare contro il Sasso Marconi

In foto: Baseball. Di fronte all'imbattuta capolista Sasso Marconi e con un organico dimezzato da infortuni e assenze (out Bernardi, Alessi, Rossi, Marchetti, Pasquini, più un brutto infortunio ad Antimi a metà di garauno), le speranze di fare risultato per il Wafra Cesena erano piuttosto scarse.
www.bscesena.it
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 22 mag 2002 10:28 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ciò nonostante i ragazzi di Ambrosani sono riusciti a tenere testa ai propri avversari per buona parte della prima partita e per tutta la seconda, mostrando progressi sia in attacco che in difesa.
Non è bastato però per arginare lo strapotere delle mazze di Sasso Marconi, in particolare nei due “big inning” che hanno cambiato la storia di ciascuna partita.
Il primo incontro era iniziato decisamente in salita per i romagnoli, coperti di valide sin dall’avvio: il Sasso apriva con cinque valide consecutive e continuava fino a raggranellare 23 valide (tra cui due homer e 7 doppi).
Il Wafra riusciva comunque a rimanere aggrappato alla partita, recuperando dal 7-1 al 2° inning fino al 12-10 del 7°.
Nella stessa ripresa gli emiliani sferravano però il pesantissimo colpo del ko, con un big inning da nove punti, frutto di 7 valide e dell’homer finale di Gasperini che chiudeva l’incontro per manifesta inferiorità. Per il Wafra comunque 11 valide (3/5 per Corazzi e 3/4 Mazzocchi).
Anche in “garadue” erano i padroni di casa a dare l’impronta alla partita, con un fuoricampo dello stesso Gasperini al 1° inning (2-0). Ma la reazione cesenate era immediata: quattro valide e un errore e il Cesena si ritrovava sopra per 5-2. Gramellini teneva a secco per un’altra ripresa i bomber avversari, ma al 3° era ancora un inning di quelli pesanti a ribaltare la partita: 8 punti e Sasso Marconi avanti per 10-5.
Cesena frastornato e nuovo allungo della capolista al 4° inning (13-5), poi il rilievo Sartini chiudeva i rubinetti e i bianconeri tentavano ancora la rimonta. Al 5° erano una valida di Cit ed un lungo fuoricampo di Ronci a dare la carica (13-7), poi le valide di Gabrielli, Forlazzini e Gattei fruttavano altri due punti (13-9). Nell’inning successivo i padroni di casa andavano a segno per l’ultima volta (14-9), ma anche l’attacco del Wafra riusciva a raccogliere un solo punto nelle riprese finali , grazie ad un doppio di Cit.
Per il Wafra attacco efficace (13 valide contro le 9 avversarie, 3/5 per Forlazzini), ma i due inning di black-out sono stati decisivi.
Ora per il Wafra arriva il periodo più importante, con gli scontri diretti sul diamante amico con Longbridge 2000 Bologna (domenica prossima) e Marina di Ravenna, nella speranza di recuperare almeno parte degli infortunati.

I risultati della giornata:

Virtus Ozzano – Yankees 9 – 6 16 – 2 al 7º

Amatori Castenaso – Marina Ravenna 13 – 8 22 – 5 al 7º

Sasso Marconi – Elephas Cesena 21- 10 al 7º 14 – 10

Bologna Athletics – Longbridge 2000 11 – 10 13 – 12 al 10º

La classifica: Sasso Marconi e Athletics (8-0) 1000, Castenaso (6-2) 750, Virtus Ozzano (5-4) 556, Yankees S.G.P. e Longbridge 2000 (2-6) 250, Marina di Ravenna (1-7) 125, Cesena (1-8) 111.

Notizie correlate
di Lucia Renati   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
FOTO