17 August 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Sciopero generale: le ragioni del sì e del no con CISL e CDO

Provincia

16 aprile 2002, 10:48

in foto: In occasione dello sciopero generale di oggi proclamato dai sindacati contro le modifiche all'articolo 18, abbiamo cercato di capire quali sono le ragione di chi è favorevole e chi è contrario all'iniziativa:

“E’ il primo sciopero generale da vent’anni a questa parte. Abbiamo deciso di farlo perché modificare l’articolo 18 costituisce un attacco senza precedenti: non si aumentano i diritti togliendone una parte ai lavoratori” dice Stefano Gregnanin, portavoce della Cisl di Rimini, oggi a Bologna per la manifestazione regionale. Gregnanin parla di un’alta adesione allo sciopero e ci spiega le motivazioni del sì e quale può essere la strada per evitare il conflitto.

“Le realtà economiche sanno che la riforma del mercato del lavoro è necessaria, a partire dalle piccole e medie industrie: lo sciopero di oggi, invece, prende a pretesto l’art. 18 per un braccio di ferro politico, tra il Governo, e la CGIL di Cofferati, soprattutto”.
A dire “no” allo sciopero, a ritenendo che non sia la strada più corretta verso riforme necessarie, e che rischi di aggravare invece il clima di scontro sociale, è Domenico Pirozzi, presidente della Compagnia delle Opere della Provincia di Rimini.
“I sindacati non rappresentano tutte le realtà sociali: e sono proprio alcune di queste, come appunto i piccoli imprenditori, a chiedere che l’Italia si modernizzi, si dia regole europee; ma questo è un processo che ha bisogno di un clima costruttivo e pacificato” – afferma Pirozzi.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454