19 August 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Caro-casa: i Costruttori criticano gli enti locali. L’assessore Foschi replica

Rimini

18 aprile 2002, 12:00

in foto: “Se i prezzi delle case continuano a salire la colpa è anche degli enti locali del nostro territorio, che sono in ritardo nell’elaborazione dei piani integrati”. Così Giorgio Forlani, presidente del Collegio Costruttori Edili di Rimini, ha commentato la presentazione del primo Rapporto sul mercato immobiliare:

più di 350 milioni di euro sono stati spesi in provincia per comprare casa, 168 milioni nella sola città di Rimini. Per quanto riguarda le quotazioni, le zone di maggior pregio continuano ad essere quelle centrali, con un incremento dei prezzi del 10.8% rispetto al 2000. A seguire le zone semicentrali e poi quelle periferiche, che si sono attestate su un più 8.2 %.
Secondo il Rapporto, stilato dalla società specializzata Scenari Immobiliari, nel futuro il fatturato potrebbe aumentare anche di altri 7 punti percentuali. “Ci vorranno almeno altri tre anni per l’elaborazione dei piani integrati – prevede Forlani– ed intanto i prezzi saliranno ancora”.

Per Massimo Foschi, assessore provinciale ai Servizi Sociali, il problema dei terreni si potrà risolvere in tempi brevi. “Non mi sembra così vincolante la questione dei Piani Integrati – dice- nel comune di Rimini è passata per esempio una grande variante quale è quella di Rimini nord. Per quel che riguarda l’edilizia pubblica il Governo non ha stanziato risorse nella finanziaria 2002”.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454