martedì 11 dicembre 2018
In foto: Potrebbe aumentare il numero dei lavoratori extracomunitari in arrivo in Riviera. Dopo le preoccupazioni espresse nei giorni scorsi dagli imprenditori del settore turistico e agricolo, una buona notizia potrebbe arrivare dalla Conferenza Stato-Regioni in programma oggi, durante la quale sarà presentato un nuovo decreto legge sulle quote degli immigrati:
di    
lettura: 1 minuto
gio 7 mar 2002 12:45 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 4
Print Friendly, PDF & Email

il ministro per il Walfare Roberto Maroni si appresta, infatti, ad emanare un nuovo provvedimento che prevede la possibilità per le aziende di richiamare quest’anno i lavoratori stranieri che, l’anno scorso, avevano già un contratto stagionale.
Novità anche per i paesi da cui si può attingere forza lavoro: mentre il primo decreto stabiliva l’arrivo di immigrati provenienti solo da paesi che entreranno a far parte dell’Unione Europea entro il 2005 e da paesi con cui l’Italia ha trattati bilaterali, il secondo eliminerebbe ogni distinzione.
Sul tema delle quote si gioca anche la nuova legge sull’immigrazione “Bossi-Fini”. Se da una parte prevede che il numero di lavoratori per l’anno successivo sia reso noto nel novembre dell’anno precedente, stabilisce anche un ufficio unico in Prefettura che gestisca domanda e offerta, con il pericolo di far crescere tempi e burocrazia. Luciano Marzi, responsabile del servizio immigrati della Caritas diocesana di Rimini.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO